CORSERA OMICIDIO GIALLO BRACCIANO FIDANZATO POSITIVO NARCOTEST RAGAZZA TROVATA MORTA

BRACCIANO 4 NOVEMBRE 2012 CORSERA.IT

Il boy-friend di Federica Mangiapelo, la 16enne trovata morta sulle sponde del lago di Bracciano, sarebbe stato trovato positivo al narcotest a cui è stato sottoposto. Lo riferisce una fonte anonima che spiega come nel sangue sia stato riscontrato un elevato tasso alcolico e tracce di droga. Intanto, l'autopsia sul corpo di Federica non ha riscontrato segni di violenza.

I medici, quindi, tendono a stabilire che la giovanissima sia morta per cause naturali,ma non si esclude il soffocamento.I periti si sono altresì riservati di indicare, dopo l'esecuzione ...
degli accertamenti tossicologici, le esatte cause del decesso. I medici legali hanno escluso l'annegamento e che la giovane possa essere caduta dall'alto, in quanto sul suo corpo non è stata riscontrata nemmeno un'escoriazione o una contusione.

L'ora presumibile della morte è stata indicata intorno alle 4 del mattino, cioè circa un'ora dopo che la giovane era stata lasciata dal fidanzato nella piazza principale di Anguillara Sabazia.Intanto, però, spunta l'ultimo messaggio del fidanzato su Facebook: "Abbiamo litigato ma ti voglio sempre bene".Un messaggio che, spedito alle 4 del mattino dal computer del giovane, se possibile confonde ancor più le acque sulla vicenda. Il ragazzo, infatti, ha raccontato di non essere stato con Federica quando lei è scomparsa: intorno all'1.30 i due avrebbero litigato e si sarebbero separati, come testimoniato anche da alcuni amici. Il messaggio sul social network (spedito due ore e mezza dopo il litigio, ma un'ora prima dell'orario presunto della morte della giovane) potrebbe dunque essere una prova del litigio e del fatto che i due non erano insieme a quell'ora, oppure semplicemente il tentativo del ragazzo di preparasi un alibi: i carabinieri ancora non lo sanno.

Per capire qualcosa di più sulla morte della 16enne potrebbe essere importante anche ritrovare il suo cellulare, che invece è sparito: per ora, comunque, sono già iniziati gli esami sui tabulati, che permetetranno di capire chi siano state le ultime persone con le quali Federica ha parlato o ha chi ha scritto.Ha parlato con i giornalisti anche lo zio della giovane, a nome della famiglia. "Federica era una brava ragazza che non beveva e non si drogava" ha detto. "Ci auguriamo che le forze dell'ordine, che finora si sono concentrate su di lei, si concentrino anche su altre figure che hanno tralasciato". Non ha voluto però specificare a chi si riferisse.
Commenta questo articolo

Tutti i commenti