CORSERA MONDIALI NUOTO SCANDALO CLAUDIO RINALDI SEQUESTRATI 100 MILA EURO
Roma, 8 nov. - Circa 100 mila euro sono stati sequestrati all'ex commissario straordinario degli interventi ai mondiali di nuoto Roma 2009, Claudio Rinaldi, su ordine del gip di Roma Maurizio Caivano. Si tratta di un sequestro scaturito dalle dichiarazioni dell'imprenditore napoletano Francesco Maria De Vito Piscicelli. Rinaldi e' indagato per concussione. Secondo quanto scritto dal gip nel provvedimento di sequestro Rinaldi 'abusando della qualita' e dei poteri derivanti dalla carica di commissario straordinario
epr gli interventi connessi ai mondiali di nuoto 2009, costringeva o quanto meno induceva l'imprenditore Francesco Maria De Vito Piscicelli, che si era aggiudicato l'appalto per la costruzione della piscina di San Paolo, a corrispondergli indebitamente la somma di 100 mila euro. Quello di oggi e' un sequestro preventivo ordinato dal gip di Roma. I Carabinieri del Ros hanno sequestrato 100 mila euro che erano stati depositati in una banca del Lussemburgo. Le dichiarazioni dell'imprenditore campano De Vito Piscicelli hanno portato ieri agli arresti domiciliari dell'ex consigliere della corte dei Conti, Antonello Colosimo
Commenta questo articolo

Tutti i commenti