CORSERA ALLUVIONE ALBINIA E' STRAGE URLA NEL SILENZIO CROLLA PONTE DI SAN DONATO MORTI 3 OPERAI ENEL

ROMA 13 NOVEMBRE 2012 CORSERA.IT

PONTE DI SAN DONATO.ALBINIA ALLUVIONE INONDAZIONE. URLA NEL SILENZIO .TRE OPERAI DELL'ENEL PAOLO BARDELLONI,ANTONELLA VANNI,LAURIZIO STELLA, MUOIONO AFFOGATI DALLA MAREA ASSASSINA.SOTTO DI LORO SI E' APERTA UNA VORAGINE CHE HA TRASCINATO VIA TUTTO.LA TERRA INTORNO UN CRATERE,COME L'ESPLOSIONE DI UN VULCANO.LA TERRA TREMAVA,TRAVOLGENDO L'AUTO IN CUI SI TROVAVANO.NESSUNO HA POTUTO SALVARLI,NESSUNO HA SENTITO LE LORO GRIDA DI DOLORE,DI PAURA.URLA NEL SILENZIO DEL FRASTUONO DEL CROLLO DEL PONTE DI SAN DONATO.UN'IMMENSA TRAGEDIA,UNA STRAGE.

L'ALLUVIONE HA INTERAMENTE SOMMERSO ALBINIA DALL'ACQUA,UNA MAREA DI FANGO COME UN ENORME LAGO HA RIMNEPITO IL TERRENO,APERTO CRATERI

 

,DEVASTATO STRADE E CASE.UNA MREA DI FANGO CHE HA ABBRACCIATOIL TERRITORIO IN UNA MORSA FATALE.UN DIASASTRO AMBIENTALE DEVASTANTE.

 Le tre vittime ( Paolo Bardelloni, 59 anni, di Grosseto; Antonella Vanni, 48 anni, di Larderello e Maurizio Stella 47 anni di Follonica) erano dipendenti dell'impianto geotermico di Enel Green Power di Larderello, in provincia di Pisa. I corpi sono stati recuperati dopo una notte di lavoro delle squadre dei soccorritori e sul luogo sono arrivate le famiglie per i riconoscimenti. I tre viaggiavano su un'auto aziendale precipitata per il crollo del ponte San Donato sul fiume Albegna. Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, sta seguendo l'evolversi della situazione attraverso il Dipartimento della Protezione Civile e le Prefetture interessate. Il Capo dello Stato ha espresso la propria «solidarietà alle Comunità coinvolte, la sua commossa partecipazione al dolore delle famiglie delle vittime, e al tempo stesso il vivo apprezzamento a quanti sui territori colpiti sono impegnati nella gestione dell'emergenza e nelle operazioni di soccorso».

Commenta questo articolo

Tutti i commenti