CORSERA STRISCIA DI GAZA ISRAELE SI PREPARA ALLA GUERRA RICHIAMATI 16 MILA RISERVISTI

TEL AVIV 16 NOVEMBRE 2012 CORSERA.IT

STRISCIA DI GAZA ISRAELE SI PREPARA ALLA GUERRA CONTRO I TERRORISTI DI HAMAS,RICHIAMATI 16 MILA RISERVISTI.LA TREGUA NON REGGE.ISRAELE HA RIPRESO GLI INTENSI BOMBARDAMENTI SULLA STRISCIA DI GAZA,MALGRADO SIA ATTESO IL PRIMO MINISTRO EGIZIANO.IL PREMIER BENJAMIN NETANYAHU AVEVA ANNUNCIATO LO STOP DEI RAID ISRAELIANI IN CONCOMITANZA DELLA VISITA DEL PREMIER EGIZIANO HISHAM KANDIL.MA LA RADIO MILITARE RIFERISCE DI ATTACCHI SULLE CITTA' DI ASHQELON E BEER SHEVA,UN INFERNO DI MISSILI E FUOCO SI RIVERSA SULLA PALESTINA.

 

 

Così, un’atmosfera di guerra si avverte anche oggi in Israele. Da stamane decine di razzi sparati da Gaza hanno colpito numerose località nel Sud del Paese fra cui Ashqelon ed Ashdod. Ingenti i danni materiali, ma finora non si segnalano vittime. Un portavoce militare ha intanto precisato che Israele ha richiamato 16 mila riservisti. In prevalenza si tratta di unità di fanteria e del genio.  

 

Durante la notte l’aviazione militare israeliana ha condotto nuovi violenti bombardamenti oggi sulla Striscia di Gaza, rende noto il ministero dell’Interno di Hamas. «Ci sono stati 130 attacchi durante la notte», afferma il portavoce ministeriale Islam Shahwan, parlando di «decine di bombardamenti» nel primo mattino.  

Il capo dell’esecutivo di Hamas a Gaza Ismail Haniyeh è apparso in pubblico per la prima volta negli ultimi tre giorni quando ha ricevuto il premier egiziano Hisham Kandil nell’ospedale al-Shifa. Lo riferisce il sito web Ynet. La scorsa notte la marina israeliana ha colpito un generatore elettrico attiguo alla abitazione privata di Haniyeh, nel campo profughi palestinese Shati. Secondo la radio militare l’attacco, che non ha provocato vittime, doveva essere un «monito» per il dirigente di Hamas.  


Commenta questo articolo

Tutti i commenti