CORSERA CRONACA NERA MILANO ASSASSINATO DIEGO PREDA ASSICURATORE

MILANO 22 NOVEMBRE 2012 CORSERA.IT

LO STUDIO LEGALE AVV.CARLA MARIA PROVENZANI CI HA INVIATO UNA RICHIESTA DI RETTIFICA PER LA PAROLA PLAYBOY,CHE ALLO STESSO LEGALE RISULTA POTER LEDERE LA REPUTAZIONE DEL DE CUIUS DIEGO PREDA.INTENDE L'AVVOCATO CHE LA PAROLA PLAY-BOY INTENDEREBBE PRESUPPORE CHE LO STESSO INTRATTENEVA RELAZIONI SENTIMENTALI EXTRACONIUGALI.PUBBLICHIAMO VOLENTIERI LA RETTIFICA RICHIESTA DAL LEGALE DELLA FAMIGLIE,RENDENDOCI BEN CONTO DELLA SITUAZIONE PSICOLOGICA DELLA FAMIGLIA,DA D'ALTRONDE LE PISTE INVESTIGATIVE,RIGUARDERANNO ANCHE E SOPRATUTTO LA SFERA PRIVATA E SENTIMENTALE DLL'ASSICURATORE E DI EVENTUALI RITORSIONI ANCHE PER IPOTESI DI VENDETTA A SFONDO SESSUALE O SENTIMENTALE.NNO V'E' DUBBIO CHE LA MAGISTRATURA INQUIRENTE DOVRA' CAPIRE SE DIEGO PREDA E' STATO ASSASSINATO DA UN'AMANTE SEGRETA OPPURE DA UN COMPAGNO TRADITO.

SCRIVI A redazione@corsera.it

OMICIDIO A MILANO.L'ENIGMA DELLA VITA SEGRETA DELL'ASSICURATORE DI VIA MONTE ROSA 21.

MILANO CRONACA NERA ASSASSINATO ASSICURATORE DIEGO PREDA DI 69 ANNI,NELLA CENTRALISSIMA VIA MONTE ROSA AL NUMERO 21.L'UOMO CHE LASCIA N FIGLIO DI 32 ANNI E' STATO FREDDATO CON UN COLPO IN TESTA.NOTISSIMO NEGLI AMBIENTI MILANESI GIOCATORE DI GOLF,EX-PLAYBOY AMANTE DEI VIAGGI.ERA UNO SPORTIVO PERFETTO.COSA NASCONDE LA SUA VITA DI COSI' MISTERIOSO?

MILANO - Ha salutato i collaboratori ed è sceso in strada. Elegante come sempre. Via Monte Rosa 21, zona Fiera, strada costellata d'uffici e di abitazione della borghesia benestante. Una via che sembra un viale per la presenza di alberi e proprio per questa ragione è semibuia. Diego Preda, 69 anni portati magnificamente, assicuratore con la passione del golf e dei viaggi, sposato con un figlio di 32 anni, non si è accorto di una persona che lo stava attendendo nascosta dall'oscurità. Ha svoltato a destra, ha imboccato via Alberto Mario e non ha fatto più di 200 metri. All'angolo con via Mosè Bianchi era già cadavere. Un colpo secco sparato in testa pochi passi oltre al portone numero 20. Nessuna possibilità di scampo. 
Commenta questo articolo

Tutti i commenti