CORSERA CRONACA NERA MILANO DONNA ASSASSINATA PER INCAPRETTAMENTO E ASFISSIA

Milano 22 NOvembre 2012 Corsera.it

Milano cronaca nera assassinata donna in appartamento a Milano in Piazzale Lagosta.

 Secondo i primi rilievi medico scientifici, infatti, la causa della morte dovrebbe essere stata la lenta asfissia dovuta proprio all'incaprettamento. Il corpo esanime è stato trovato in cucina, ancora legato mani e piedi dietro la schiena, e con un sacchetto in testa. Il viso presenta dei tagli, ma probabilmente non rappresentano lesioni letali. Secondo i primi accertamenti sarebbe una persona tossicodipendente, senza una dimora fissa.

Una donna, sui 30 anni, è stata trovata dalla polizia legata e uccisa in un appartamento a Milano, in piazzale Lagosta. Le mani e i piedi legati secondo la tecnica dell'incaprettamento mafioso. In testa un sacchetto di plastica. Gli agenti si erano recati nella palazzina per eseguire una perquisizione seguita all'arresto di un rapinatore. Il ritrovamento della donna uccisa, quindi, è stato del tutto fortuito e inaspettato.

Secondo quanto riferito dalla polizia nel tardo pomeriggio è stato arrestato, sempre a Milano, un uomo che con un cacciavite aveva tentato una rapina in un supermercato in via Porro Lambertenghi, nella stessa zona in cui si trova l'appartamento dell'uomo arrestato. Si tratta di un pregiudicato, Vincenzo Vergata, di 56 anni, che, quando è stato immobilizzato dagli agenti, aveva addosso una bolletta che riportava l'indirizzo di piazzale Lagosta. A quel punto, come sempre di prassi, la polizia si è recata sul posto per perquisire l'abitazione dell'arrestato, facendo la macabra scoperta. 'uomo, in proposito, avrebbe detto frasi poco chiare, forse sconnesse. È un noto tossicodipendente, con precedenti per stupefacenti e rapine, che in zona conoscono come Vincenzo il drogato. La giovane frequentava casa sua da pochi giorni. Non sono ancora note le generalità della donna, sulla trentina dalla carnagione scura. Quello che si sa, invece, e che la poveretta probabilmente è morta in modo terribile.

Commenta questo articolo

Tutti i commenti