MICHELE SANTORO LUCIA ANNUNZIATA LO SCHIAFFO IN FACCIA.

New York 16.1.2009(corsera.it) di Matteo Corsini.

Su Michele Santoro ha sicuramente ragione Silvio Berlusconi anche se per il Cavaliere la critica è d'obbligo per le sberle feroci che riceve dalle sue trasmissioni e dal giornalista italiano Marco Travaglio  che si pavoneggia indipendente,ma poi tanto forse non lo è dato che verso i dirigenti del PD non mostra avere lo stesso impeto naturale.Silvio Berlusconi ha ragione su una cosa,Michele Santoro è un partigiano dell'informazione e Lucia Annunziata giornalista di razza ha avuto modo di spiegarglielo in diretta,facendo esplodere Ricciolino Tinto di Biondo che è andato su tutte le furie. Michele Santoro D'alemiano doc ,egocentrico fino al midollo spinale,recita la parte del giornalista d'assalto ma è infilato come pallottola nella cartuccera della sinistra italiana.Egocentrico e forse anche misogino,le giornaliste donne sono relegate ad un ruolo secondario,come Rula Jebreal che dopo una breve parentesi come coconduttrice del suo programma è alla fine sparita dalla scena.E anche ieri sera invitata sulla questione palestinese Santoro la cercava poco e la teneva in disparte ma tra i due si notava il contrasto  e la bellissima giornalista più di una volta si è vendicata  scippandogli la conduzione della trasmissione . .

Michele Santoro  avrebbe dovuto forse darle maggiore spago,perchè la giornalista palestinese forse possiede una ben più profonda preparazione sulla questione israelopalestinese.Ma Santoro ha relegato anche Marco Travaglio in secondo piano,lasciandogli al contrario dell'anno passato una semplice introduzione iniziale,ha terrore di chunque possa prendergli la scena e la sua grassa figura ormai cede ad ogni puntata lo scettro ad altri.La stessa Borromeo che ha silurato per la Margherita Granbassi accanto a  lui si stagliava come una angelo belissimo,precisa e tagliente,distruggeva televisivamente il volto paonazzo del conduttore principale che forse accortosi dello specchio punitivo non ha perso l'occasione per farla fuori.

Michele Santoro ieri sera ha fatto una figura di merda,lasciandosi andare via da sotto le gambe la Lucia Annunziata che giustamente ha difeso in parte la causa israeliana accusando il conduttore di aver impostato la trasmissione propalestina.

La risposta del conduttore Tinto di Parrucchiere non si è fatta attendere e nello sproloquio dell'incazzatura ha inveito contro la collega qualsiasi maldicenza,fino ad accusarla di "vuoi compiacere qualcuno in diretta?" Un insulto devastante per Annunziata che ha continuato a tenere alto il tono della polemica  sprizzando sputi e sangue contro Michele Santoro che girandogli la schiena perorava la causa della sua trasmissione verso la platea."Basta con queste critiche,ma tu sei un ospite e vieni a criticare proprio me." Non sapeva più che dire mentre la Margherita Granbassi veniva fulminata da occhiatacce e paralizzata dalla furia di Santoro non poteva far altro che far mostra dei suoi brufoli sulle gote .

La puntata sulla vicenda palestinese ha messo in risalto gli aspetti meno edificanti della personalità di Michele Santoro,la partigianeria,l'egocentrismo,quella sua voglia di essere politico ma in televisione,perchè la politica nella strada l'ha subito messo fuori causa,anzi gli ha fatto venire l'orticaria a tal punto che i capelli si tinsero di biondo e quando ebbe modo di tornare a dirigere la sua trasmissione dopo gli anni dell'epurazione,apparve ai suoi fans come un demiurgo impazzito,forse incastonato nei quadretti celestiali della Cappella Sistina.

di Matteo Corsini

Commenta questo articolo

Tutti i commenti