CORSERA MONTE DEI PASCHI DI SIENA SCANDALO FOR YOU UN'ALTRA CLIENTE SPINTA AL SUICIDIO

ROMA 4 GENNAIO 2013 CORSERA.IT

RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO DALLA CLIENTE DEL MONTE DEI PASCHI DI SIENA.

REDAZIONE@CORSERA.IT

QUESTA SERA SU CANALE 86 ONE TELEVISION IN DIRETTA ALLE ORE 22.00 MATTEO CORSINI CANDIDATO CONSIGLIERE NELLE LISTE DEL MIR MODERATI ITALIANI IN RIVOLUZIONE PARLERA' DEL SISTEMA CREDITIZIO IN ITALIA,GLI SCANDALI DELLEBANCHE,LA DISCARICA DI MALAGROTTA,OSPEDALE SAN FILIPPO NERI. 

Egr. Dott. Matteo Corsini,
 
leggo i suoi articoli su Corsera.it e soprattutto quelli riguardanti il Monte dei Paschi di Siena, banca che mi ha portato molto vicino al suicidio nel mese di Marzo, se sono ancora in vita lo devo all’amore che ho per mia figlia e i miei nipotini.
Le raccconto la mia odissea, tutto inizia nel gennaio 2001 quando acquisto un appartamento dove andare ad abitare e accendo un mutuo con il mps,  nello stesso anno ma il 16 agosto ricevo la telefonata dell’allora direttore della banca mps di genova, dove risiedo, il quale mi propone di aderire all’operazione “ for you”, operazione che mi avrebbe permesso dopo 15 anni di avere....
un consistente capitale e  anche di rientrare dei 2600 euro di rosso sul conto corrente, da premettere che non avevo superato il massimo scoperto che mi era stato concesso.
In quegli anni lavoravo alla Provincia di Genova e il mio stipendio era sui 1200 euro al mese, quindi mi sono ritrovata con il mutuo e in più la rata della “for you”, fino al 2006 sono riuscita con tanti sacrifici a far fronte agli impegni poi ho deciso di interrompere la “for You” e qui sono nati problemi incredibili. Mim è stato fatto un conteggio di addebito di 50.000 euro da restituire con rate da 1000 euro al mese in aggiunta alla rata del mutuo.
Ho pagato 6 rate di questo nuovo finanziamento e il mutuo fino al 2008, poi mi sono sentita disperata non potendo far più fronte alle spese, sono andata alla caserma dei carabinieri di genova San Martino e il capitano che mi ha ascoltato mi ha consigliato di rivolgermi ad una associazione in difesa dei consumatori così ho fatto.
 
Ho trovato assistenza e considerazione, con l’associazione consumatori abbiamo più volte richiesto la documentazione riguardante il contratto “for You” (documenti che non mi erano stati consegnati al momento della stipula), dopo parecchie raccomandate alla sede di Siena sono arrivati tali documenti e tra questi la proposta di contratto firmata non da me, ma chissà da chi ,come risulta dalla perizia calligrafica effettuata da un perito calligrafico, perizia inviata anche alla banca mps .
 Nel 2009 mi sono ammalata di tumore al seno, ho avuto problemi familiari e non ho più potuto pagare né la rata da 1000 euro né la rata del mutuo, alla fine del  2010 un funzionario della banca mi ha convocato presso la banca e mi ha proposto il rinvio di due rate del mutuo così come previsto dalla legge e una revisione del finanziamento dei 50.000 euro , ero in attesa di definizione di tale proposta e invece a Marzo del 2012 mi sono ritrovata con l’appartamento pignorato e la chiusura del conto corrente dove avevo l’accredito della pensione di 1000 euro mensile.
A questo punto la Banca pretende il pagamento di tutte le rate mutuo scadute dal 2008 ad oggi e tra spese e altro arriva alla somma di quasi 20.000 euro( la rata i  del mutuo era di 1600 euro annui)
In più   circa 30.000 euro del finanziamento che era di 50.000 da restituire in massimo 30 mesi. Tutto questo basandosi su una mia pensione di 1000 euro mensili.
Mi chiedo come posso accettare tale proposta, ho una perizia di firme false apposte sulla proposta del contratto” for you”, non ho la possibilità di accettare una proposta di rientro perché tale proposta supera abbondantemente i 1000 euro mensili che percepisco con la pensione, la mia disperazione unita alla rabbia per essemi fatta convincere ad accettare sia la for you sia il finanziamento dei 50000 euro che comunque servivano a coprire anche le spese per l’anticipata estinzione della stessa for you, , la consapevolezza che quindi la banca si prenderà l' appartamento in cui vivo mi fanno stare nell’angoscia continua e certamente il mio stato di salute peggiora.
E’ queta la banca che il governo Monti ha salvato dal fallimento? E a me chi mi salva ?
 
Egr. Dott. Corsini,  Le lascio i miei recapiti :  Carmela Le Rose 
Sono residente a Genova
 
 
La ringrazio e le porgo
 
 
Distinti saluti

 
carmen le rose
Commenta questo articolo

Tutti i commenti