TPL. MIR: ALBO DEI NCC E RICEVUTA FISCALE OBBLIGATORIA PER I TAXI
Roma, 15 gen. - "Il sistema di trasporto persone e' efficiente solo se integrato, cioe' il trasporto pubblico locale di linea su rotaia, gomma, aereo e navale deve essere integrato da quello non di linea di ncc e taxi per raggiungere ogni destinazione utile. I precedenti governi si sono asserviti alle minoranze facinorose dei taxi, tralasciando il vero scopo della programmazione del trasporto pubblico locale, il cittadino. Io propongo la nascita di due leggi di settore, una che regolamenti i taxi riservandogli i servizi urbani ad integrazione degli autobus di linea, l'altra che regolamenti gli NCC riservandogli il servizio di trasporto persone indifferenziato a tempo e verso tutte le destinazioni urbane ed interurbane". E' quanto si legge in una nota di Diego Righini candidato alla Camera dei Deputati (Lista Lazio 1) con il movimento dei Moderati in Rivoluzione sulla situazione del trasporto pubblico locale.
"Per gli NCC- spiega- dovra' essere costituito un albo nazionale professionale nel quale ognuno potra' optare per una destinazione lavorativa svolgendo ....
regolare esame presso la Camera di commercio territoriale. Nel caso l'operatore NCC desideri raccogliere la propria clientela in modo stabile su piu' territorio dovra' integrare i propri esami nelle altre Camere di commercio come un normale imprenditore del trasporto persone. Per andare incontro a questa categoria dovranno essere applicate per ogni operatore NCC e taxi le stesse regole di sicurezza e agevolazioni fiscali delle quali usufruiscono i trasporti di linea su gomma, tipo l'esenzione dalle accise sui carburanti e la possibilita' di portare in detrazione dei ricavi ogni bene necessario alla prestazione del servizio di trasporto".
"Per riportare il servizio taxi al suo ruolo originario, saranno annullate le centrali radio taxi, cioe' il servizio taxi a chiamata, esclusivo degli NCC, che invece potra' tornare ad essere effettuato solo su piazza- continua il candidato dei Moderati in Rivoluzione- ogni taxi o NCC dovra' presentare obbligatoriamente regolare ricevuta fiscale o fattura per ogni servizio prestato, altrimenti alla seconda violazione annuale sara' punito con la cancellazione della licenza o concessione.
Questo intervento e' utile per impedire una sleale concorrenza nel settore di chi non dichiara gli introiti oppure non regolarizza il proprio personale formato da autisti, nel caso dell'impresa NCC".

Commenta questo articolo

Tutti i commenti