SERVIZIO PUBBLICO MICHELE SANTORO L'EFFETTO BOOMERANG DI UNA SCONFITTA DA COPPA DEL MONDO

 ROMA 15 GENNAIO 2013 CORSERA.IT

MICHELE SANTORO COME SE FOSSE STATO CASTIGATO DAL DESTINO.LA SUA ULTIMA PUNTATA EFFETTO BOOMERANG HA SPRIGIONATO LA SCINTILLA CHE HA RIACCESO LE SPERANZE DEL POPOLO DEL CENTRODESTRA.

ELEZIONI POLITICHE 2013.SERVIZIO PUBBLICO MICHELE SANTORO UNA PUNTATA AD EFFETTO BOOMERANG CHE RICORDEREMO PER SEMPRE NEGLI ANNI AVVENIRE.ORMAI E' SULLA BOCCA DI TUTTO IL POPOLO ITALIANO,LA PESTATA DI MERDA CHE MICHELE SANTORO E IL SUO ALTER EGO MARCO TRAVAGLIO,HANNO PRESO AFFRONTANDO NELLA LORO TANA,IL MITICO SILVIO BERLUSCONI.UNA PUNTATA CHE VEDEVA SALIRE SUL RING UN VECCHIETTO SUONATO,DATO PER SCONFITTO,DIETRO DI BEN 10 PUNTI DAL SUO AVVERSARIO PIERLUIGI BERSANI. NEL CORSO DELLA PUNTATA SUBISCE MILLE AFFONDI,UNA REGIA BEN ORCHESTRATA,CHE VUOLE AFFONDARLO,DARGLI IL COLPO DI GRAZIA.MA IL VECCHIETTO DI ARCORE,ORMAI NOTO COME IL RE DEL BUNGA BUNGA,TUTTO CERA,SPILLI SUL VISO E VIAGRA,RIESCE AL CONTRARIO A RIALZARSI,A FAR USCIRE LE SUE ORECCHIE PELOSE SOTTO IL FOULARD,TIRARE FUORI GLI ARTIGLI,FAR SCINTILLARE I CANINI DI UNA DENTATURA SEMPRE APERTA AL SORRISO E DARE IL COLPO DI GRAZIA ALLA COMBRICCOLA DEI GIORNALISTI VAMPIRI,CHE VOLEVANO NUTRIRSI DEL SUO SANGUE E DEL SUO CORPO,IN PUBBLICO LUDIBRIO.MA COSI' NON E' ANDATA.SILVIO BERLUSCONI,FINGENDOSI SCONFITTO E ALL'ANGOLO,DOPO L'IMPIETOSA ORCHESTRAZIONE A SUO DANNO,TIRA FUORI DALLA MANICA DELLA GIACCA,L'ASSO PIGLIATUTTO,IL RE DI CUORI,LA GIOCATA VINCENTE.CON LA LETTERA A MARCO TRAVAGLIO.SI PRENDE IL CENTRO DELLA SCENA NELLO STUDIO,MICHELE SANTORO INDIETREGGIA,ACCOSTA,NON COMPRENDE FINO IN FONDO CHE LA SUA TRASMISSIONE SI STA PER SCHIANTARE SUGLI SCOGLI,PROPRIO COME IL TRAGHETTO CONCORDIA.COMMETTE UN ....

ERRORE DI DISTRAZIONE COME IL COMANDANTE SCHETTINO,LASCIA CHE IL NEMICO SI SIEDA COMODAMENTE NEL SUO QUARTIER GENERALE,PROPRIO DAVANTI ALLE LEVE DI COMANDO E POI ZAC,IL COLPO DI FRUSTA,IL COLPO DA MAESTRO DI SILVIO BERLUSCONI,CHE COMINCIA A LEGGERE LA LETTERA,CHE FINO A QUALCHE SECONDO PRIMA ,SI IMMAGINAVA FOSSE IL RIASSUNTO DEL LIBRO CUORE.MA ERA IL PROCESSO MEDIATICO,LA GOGNA IN DIRETTA,PER IL BELL'IMBUSTO MARCO TRAVAGLIO,LA JENA DI OGNI INCHIESTA NATA ILN ITALIA CONTRO IL BERLUSCONI.CITAZIONI CHE PAREVA FOSSERO FORGIATE NEL FERRO E NEL FUOCO,LAME BOLLENTI CHE FACEVANO PIEGARE ISTANTE DOPO ISTANTE,IL VOLTO DI MARCO TRAVAGLIO.E SI,SCENDEVA ANCH'EGLI NEGLI INFERI DI UN PROCESSO IN DIRETTA,LAPIDATO DALLE...

SENTENZE DI RISARCIMENTO DANNI PER DIFFAMAZIONE.UN INFERNO IN TERRA,CHE APRIVA IL CIELO DELLA TRASMISSIONE DI MICHELE SANTORO,FACENDO SCATENARE FUOCHI FULMINI E SAETTE,MA SOPRATUTTO DILAGARE IN UN ISTANTE,COME UN LAMPO ACCECANTE,QUASI FOSSE LA DEVASTANTE ESPLOSIONE DI UNA BOMBA ATOMICA,LA GIOIA DI UN GOAL SEGNATO ALL'ULTIMO MINUTO,FUORI TEMPO MASSIMO.LA FORZA DI UNA VITTORIA GIUNTA INASPETTATA,COME LA CONQUISTA DELLA COPPA DEL MONDO.SILVIO BERLUSCONI HA VINTO E STRAVINTO,SCHIACCIATO GLI AVVERSARI,AGGUANTATO LA VITTORIA INSPERATA,COSTRETTO IL SUO NEMICO A PIEGARSI SULLE GINOCCHIA,PROPRIO QUANDO LA PARTITA ERA NELLE LORO MANI.UNA VITTORIA DA COPPA DEL MONDO,UNA VITTORIA SOLENNE,CELESTIALE,PERCHE' LA SQUADRA AVVERSARIA ERA DATA PER SCONFITTA APPENA ENTRATA IN CAMPO, ORMAI DA TUTTI.IL POPOLO DEI TELESPETTATORI SI E' INEBRIATO,UBRIACATO DA TANTA POTENZA TELEVISIVA,COME GUARDASSE IL GOAL PIU' BELLO DEL MONDO.LA GOGNA DELLA TANA DEL LUPO DI SERVIZIO PUBBLICO,SI TRASFORMAVA IN POCHI ISTANTI,NELL'ARENA DEL BERNABEU,NELLO STADIO DELL'ITALIA CAMPIONE DEL MONDO.LA VITTORIA ALL'ULTIMO ISTANTE,LA VITTORIA PIU' BELLA,LA VITTORIA CHE METTE TUTTI D'ACCORDO,CHE ECCITA ANCHE I NEMICI E I DETRATTORI,CHE PORTA LINFA E ACQUA VITALE ANCHE AL PEGGIORE DEI NEMICI,COME NELL'ARENA DEL COLOSSEO,COME QUANDO IL GLADIATORE SCONFITTO,LACRIMANTE DI SANGUE,INFILA LA LAMA DEL  COLTELLO NELLA GOLA DEL CESARE TIRANNO E IL POPOLO DI ROMA ESPLODE IN UN GRIDO DI GIOIA E LIBERAZIONE. CHIUNQUE TENDE AD OPPRIMERE L'AVVERSARIO,RIDURLO ALLA MORTE,ALLA FINE MERITA LO SCHIAFFO DELLA SCONFITTA,L'AMAREZZA DI UN DESTINO FATALE.QUESTO E' IL BOOMERANG DI MICHELE SANTORO,UN MARCHIO A FUOCO ORMAI INDELEBILE,SULLA SUA CAPACITA' DI GESTIRE LA BESTIA,NEL CIRCO MEDIATICO COSTRUITO A SUA IMMAGINE E SOMIGLIANZA.

Commenta questo articolo

Tutti i commenti