CORSERA RENATO CORSINI ALCHIMIA ELETTORALE IL DEMONE DEL POTERE PERSONIFICATO

Roma 16 Gennaio 2013 Corsera.it di Renato Corsini

Elezioni. Il  dèmone del potere.Fa bene Bersani a tirarsi fuori dalle beghe di cortile che impegna i contendenti.Fa bene a non cedere alla tentazione della provocazione. La sassata del villano che tira al treno in corsa.La cultura politica ovvero l’educazione della politica non si vede nel dibattito elettorale. Monti intendeva farne il suo bagaglio intellettuale da opporre agli avversari. E’ stato dissuaso.Si vede costretto a rinunciare alla sua cultura politica di cui l’altro l’innominato di Arcore ignora .Si è alle prime battute.In prosieguo andrà peggio quando sul palcoscenico entrerà il turpiloquio. Un modo di aggredire l’interlocutore che si ritiene efficace per zittirlo. Nel PDL  durante la passata legislatura  memorabili talune interpretazioni. Cultura politica e onestà intellettuale sono patrimoni della società civile. La novità di questa campagna elettorale. Il problema è riportare la politica ...

sul terreno delle realizzazioni utili per il progresso della vita degli italiani. Chi al contrario cerca la contrapposizione verbale inconcludente dimostra di non avere niente da spendere di suo se non le menzogne. Promesse irrealizzabili dal sapore del lecca lecca, dello zucchero filato per addolcire il malcontento dell’elettore indeciso o deluso.La realtà mistificata. La pervicace volontà di perseguire l’irresistibile pulsione di potere. Cultura politica e onestà intellettuale non più visibili oscurate dal mercimonio delle parole. Alchimia elettorale.

La società civile è chiamata a ridare credibilità e linfa alla politica. Il rifiuto della disonestà intellettuale. Un ritorno nell’alveo della correttezza. Rispetto delle istituzioni . Abbandono totale del “Lessico dell’infima e corrotta italianità” ( P.Fanfani e C. Arlia ). La rinuncia al disprezzo della magistratura. Fomenta odio. Il primo a pagarne le conseguenze è chi se ne serve. Un compito difficile non impossibile per la società civile per il PD e per il prof. Monti. C’è un dèmone che agita la politica italiana. Non un genio buono bensì cattivo. “ Socrate credeva che sin dalla nascita ogni uomo avesse un dèmone tutelare e serve a personificare una passione umana” ( G.L.Messina). Il dèmone dell’invidia, il dèmone del potere personificato nell’innominato di Arcore.

Renato Corsini

Commenta questo articolo

Tutti i commenti