ELEZIONI 2013 ROMA PRATI LEPANTO MATTEO CORSINI MIR L'IMPRESA IMPOSSIBILE DI FORREST GUMP

Roma 17 Gennaio 2013 Corsera.it

Diario di una campagna elettorale la fermata della metropolitana Lepanto del quatiere Prati a Roma.Matteo Corsini MIR MODERATI ITALIANI IN RIVOLUZIONE candidato alle regionali Lazio 2013.

Quella che ho visto oggi alla fermata della metropolitana Lepanto nel quartiere Prati di Roma e che riconosco, e' l'Italia dei Forrest Gump,di quei cittadini vilipesi,tenuti ai confini della societa',che al contrario si scoprono dotati di forze ed energie straordinarie.Questi italiani sono gli eroi delle imprese impossibili,quelle che ognuno di noi custodisce dentro se stesso.Corri Forrest,corri.

Alle volte ti manca la forza di attraversare tutte le strade,le piazze,i quartieri.Alle volte ti stupisci di aver stretto tante mani,di aver parlato con tanta gente,di aver ascoltanto migliaia di storie.Alle volte Forrest Gump si ferma a riflettere sulla panchina del tram,e parla con qualcuno che gli siede accanto e ricorda la sua vita,di come era e di come avrebbe voluto che sarebbe stata.Ma poi quel sogno lontano,come per molti italiani,svanisce,raffreddato dalla realta',dalla pesantezza del clima economico,dalla recessione,l'ingiustizia delle cose,anzi la diseguaglianza finanziaria degli italiani.Ma questa campagna elettorale fa vivere dentro di noi, non uno ma mille Forrest Gump,gli eroi del nostro tempo,del quotidiano,che corrono senza fermarsi come le lancette di un orologio girano,tornando sempre al punto di partenza.Forrest Gump corre senza una meta,senza un interesse segreto,corre per se stesso,per la propria anima in pena,per vincere le sue perplessita',le incertezze,le proprie paure.E' un'impresa titanica,perche' trovare se stessi e' difficile,capirsi,ricordarsi,crescere e' sempre un sogno.Ma e' la meta,davanti a noi,il confine che si vuole raggiungere e che alla fine si sposta piu' avanti.Sembra labile,incalcabile,evanescente.

Il sogno di Forrest Gump e' la solidarieta' tra le persone,la forza di crescere,cambiare,fare qualcosa che possa dare alla fine un risultato.Impresa impossibile dice qualcuno,quella di trasformare il paese,ma Forrest Gump corre,di notte e di giorno,per le strade,nelle metropolitane.Il suo sogno non si uccide e neanche si ferma.Continuera' a correre a vedere ad attraversare stati e confini,fintanto che qualcuno ....

non raccogliera'  il suo messaggio,non sara' al suo fianco,non si mettera' a correre per raggiungere il traguardo sognato.

La nostra campagna elettorale mi ricorda l'impresa impossibile di Forrest Gump,la folle corsa solitaria dell'uomo comune che vuole raccontare se stesso,cambiare il mondo,trovare la felicita' oltre ogni confine.Siamo noi,gli uomini comuni di questa Italia vilipesa,imbrattata,devastata dalla corruzione.

Quella che si e' proposto l'avvocato modenese Gianpiero Samori',con il suo MIR,Moderati Italiani in Rivoluzione, e' un'impresa immane che si rivolge a tutti i ....

consociati italiani in rivoluzione,ossia a tutti quei cittadini italiani che hanno il desiderio di cambiare le cose,far tornare la luce sul paese,mettere fine al passato della gestione della vecchia politica.La rivoluzione dei Moderati Italiani segna il nostro tempo,indica la strada nuova da percorrere,cerca di unire le forze per raggiungere traguardi fino ad oggi inusitati.L'impresa e' degna di Forrest Gump,del corrideore solitario,che ha voluto superare se stesso,dimostrare a tutto il mondo che le imprese impossibili si possono sfiorare con mano,sognare e interpretare.I moderati italiani in rivoluzine calcano la scena da outisder,sconosciuti,pieni di voglia di fare,impregnati dalla passione politica,decisi a far fronte alla rottura....

dell'argine dei consensi del centrodestra italno,devastato dagli scandali,dalla malagestio,da irresponsabili che hanno colpito senza vergogna milioni di cittadini italiani.Mir la rivoluzione dei moderati italiani cerca un'impresa disperata,quella di fermare il crollo dei consensi politici nei confronti del centrodestra che fino a ieri ha governato il paese.La battaglia sul campo,nell'agone politico,e' durissima,si dimena contro la pubblica opinione,la nausea dei cittadini per la politica,il disgusto per la corruzione.E' quella dei moderati italiani in rivoluzione,la vera impresa di un popolo che vuole ancora dire la sua,gestire la pubblica amministrazione bene e nell'interesse dei cittadini.Ma e' una lotta al massacro,una battaglia disperata,che vede impegnati centinaia di militanti del MIR ad ogni angolo di strada,nei quartieri,nelle piazze,tra la gente,nei mercati,tra i giovani,nelle citta',nelle istituzioni.Mi domando se saremo capaci di credere in quel sogno,la folle corsa di Forrest Gump.Io spero di sì.

Roma MIR chiama il tuo comitato elettorale di quartiere al numero 068086058

Ci rivolgiamo ai cittadini,dateci una mano,aiutate Forrest Gump,l'uomo comune con la sua bandiera in spalla,che spera nel colpo di reni,nel rinnovamento profondo della nostra societa'.

Commenta questo articolo

Tutti i commenti