CORSERA ESPOSTO PROCURA ROMA INDAGINE FARE FERMARE IL DECLINO OSCAR GIANNINO UNA BOMBA DA 2 MILIONI DI EURO DOVE SONO FINITI I SOLDI DEI FINANZIAMENTI DEGLI ELETTORI?

Roma 3 marzo 2013 Corsera.it

Fare Fermare il declino la Procura di Roma apre un'indagine sui fondi del finanziamento degli elettori.Esposto presentato da un simpatizzante che aveva versato 50 euro via web al partito fare Fermare il declino.Oscar Giannino e i tesorieri finiscono nei guai.la banda del buco.Pubblicita' ingannevole che sottende alla truffa? Investito della vicenda anche l' Autorita' garante della concorrenza del mercato.

 

Fare Fermare il declino allo sputtanamento generale delle truppe cammellate di Oscar Giannino adesso esplode anche il caso del buco dei circa 2 milioni di euro,dei finanziamenti ricevuti dai simpatizzanti via web,e che adesso qualcuno dovra’ rimborsare,per non correre il rischio di qualche class action collettiva,da parte degli elettori raggirati.Migliaia di elettori indotti a finanziare un movimento politico,che aveva come suo leader un signore che millantava credito di preparazione culturale,esponendo pubblicamente il conseguimento di due lauree,una in legge, una in economia e un master in economia, conseguito niente di meno che nella prestigiosa universita' americana Chicago Booth.Titoli accademici che il signor Oscar Giannino aveva reso pubblici attraverso un mezzo di informazione che raggiunge milioni di persone nel mondo come internet.Fatti non corrispondenti al vero,al solo fine di indurre molti elettori a versare finanziamenti al movimento, nella consapevolezza di avere un personaggio all'altezza di poter concorrere politicamente addirittura nel ruolo di Premier italiano.Fare Fermare il declino dopo lo sputtanamento adesso e' nella merda vera,sopratutto i responsabili di tesoreria e chiunque all'interno del partito ha speso i soldi dei contribuenti elettori e simpatizzanti.La procura della Repubblica di Roma dovra' immediatamente aprire un'inchiesta e capire dove sono finiti tutti quei soldi,come sono stati spesi e chi li ha ricevuti.I soldi dovranno essere restituiti subito e certamente ai malcapitati sostenitori del movimento politico.

Oscar Giannino dovrebbe e dovra’rimborsarli di tasca sua,e si prevedono anche azioni degli stessi rappresentanti di lista,che si sono autofinanziati per effettuare la campagna elettorale. E’ una bomba mediatica non indifferente,una grana dai risvolti penali e civili,per il guitto da fumetto anni ‘30,al secolo conosciuto come Oscar Giannino.

Inserisci il testo della notizia
Commenta questo articolo

Tutti i commenti