CORSERA PRIMARIE SINDACO DI ROMA ENRICO FABBRO 8000 ROMANI AL MIO SEGUITO UN TECNICO VINCENTE PER LA CITTA' DI ROMA

Roma 4 Marzo 2013 Corsera.it

Riceviamo dalla segreteria politica di Roma Risorge dal dr.Enrico Fabbro e volentieri pubblichiamo.

Il sindaco di Roma Alemanno sulla questione delle Primarie nel centro destra ha detto: “Personalmente sono sempre stato favorevole alle primarie però ci devono essere dei candidati adeguati a dare valore alle primarie che non possono essere un rito fine a se stesso.”

Enrico Fabbro che è stato candidato con il MIR, lista che ha “portato” oltre 8000 voti alla coalizione di Francesco Storace , in occasione di una riunione dei dirigenti di “Roma Risorge” nella quale si è fatta l’analisi del voto delle ultime regionali, ha risposto al Sindaco: “Le Primarie all’interno di una coalizione composita come quella del centro destra hanno un’importanza vitale. Scegliere il candidato condiviso con tutte le formazioni sarebbe una prova di forza e democrazia. Il fenomeno Grillo, che rappresenta l’antipolitica, non può sicuramente essere contrastato con personaggi consumati che, visti anche i risultati delle ultime elezioni regionali, dovrebbero avere il buon gusto e l’intelligenza politica di dire “ho fatto il mio tempo”. L’esperienza del centro destra nel nostro Paese non è iniziata né si concluderà con.....

Silvio Berlusconi, Roma ha bisogno di nuovi leader che possano confrontarsi con il nuovo che avanza. Se si immagina di fare la campagna elettorale fotocopia delle regionali, si rischia di diventare la terza coalizione, destinata a sparire. Alemanno non deve avere paura a confrontarsi con il popolo romano, la sua investitura democratica sarebbe un elemento di rafforzamento e non certo d’indebolimento. In politica se si è convinti delle proprie ragioni si deve avere il coraggio di affrontare anche sfide che potrebbero essere pericolose. (Ufficio Stampa Roma Risorge).
Commenta questo articolo

Tutti i commenti