CORSERA BEPPE GRILLO NESSUNA FIDUCIA A GOVERNO TECNICO MATTEO CORSINI ATTENZIONE A TOTALITARISMO EGEMONE

Roma 5 Marzo 2013 Corsera.it di Matteo Corsini

 

Nuovo Governo,finalmente Beppe Grillo rompe ogni indugio e rifiuta l' inciucio con la vecchia partitocrazia.Niente fiducia al PD e al PDL e men che mai ad un governo tecnico.Si vira verso le elezioni anticipate subito dopo l’estate.Beppe Grillo ha fatto la cosa giusta,altrimenti lo spread e le trame di palazzo avrebbero finito per espellerlo vivo dal suo tubo di plastica. Dimostra di avere le palle Beppe Grillo, e noi moderati di centrodestra area secessionista siamo con il Movimento 5 Stelle,in aderenza agli obiettivi rivoluzionari,ovvero disfarci della vecchia partitocrazia dei ladri.E’ importante per il Movimento 5 Stelle immaginare di allargare il panorama di intervento ed evitare l’isolamento dall’intero arco costituzionale dei movimenti politici,altrimenti Grillo rischia il fallimento del....

totalitarismo egemone.Crediamo che il mandato in bianco, che milioni di italiani hanno firmato al Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo,non significhi affatto la destituzione del pluralismo,al contrario, un significativo passo avanti per la democrazia italiana.In questo senso il Movimento 5 Stelle deve ascoltare e aderire alla partecipazione degli altri movimenti in rivoluzione che intendono contribuire con le loro istanze per la formazione del prossimo governo,anche se si dovesse attendere altre elezioni politiche.

Roma Risorge in questo senso esprime la sua solidarieta’ a Beppe Grillo,e immagina che sia proficuo per tutti estendere l’invito ad un incontro con le altre forze politiche che fino ad oggi hanno espresso pubblicamente il loro appoggio al primo obiettivo dei movimenti in rivoluzione,quello di destituire democraticamente la partitocrazia dello sfascio.

Noi di Roma Risorge,lavoreremo su questo principio fondamentale della democrazia,ovvero il pluralismo.Beppe Grillo e’ al centro del terremoto politico,fautore di un grande movimento che intende cambiare le cose,ma deve preoccuparsi di incrociare intorno al tavolo della negoziazione,le altre anime di questa Italia che vuole costruire un futuro migliore per tutti i cittadini.

Matteo Corsini leader di Roma Risorge area centrodestra secessionista

Commenta questo articolo

Tutti i commenti