UNIVERSITA' TELEMATICHE DIMISSIONI MARIA CHIARA CARROZZA LO SCANDALO DELL'INCARDINAMENTO DEI PROFESSORI STRAORDINARI

Sydney Domenica 23 Giugno 2013 Corsera.it di Mark Ludovici

Il Ministro Maria Grazia Carrozza divenuta professore grazie ad un bando di un ateneo on line,che secondo Elio Pariota non aveva i requisiti minimi di legge.Il bando di concorso per professore ordinario poteva dunque essere emanato?

Storia della dottoressa che diventa professoressa  dunque rettore e poi Ministro della Repubblica italiana.Ma deve dimettersi.

Universita' telematiche si estende ormai lo scandalo degli atenei on line,grazie all'inchiesta partita proprio dal Corsera.it. Il clamore mediatico ha messo in ginocchio anche il Ministro Maria Chiara Carrozza,che ha partecipato proprio ad un bando di concorso per professore ordinario,emanato da una di queste universita’ telematiche.Per la Pegaso on line,molte di queste universita’ utilizzano in maniera surrettizia lo strumento dell’incardinamento dei professori straordinari a tempo determinato,al fine di ovviare ai parametri imposti dal regolamento sui requisiti minimi.Facile il riscontro,proprio sul sito del MIUR,si evince che molte di queste unversita' hanno incardinato decine e decine di professori straordinari,equiparati in tutto e per tutto ai professori ordinari,che al contrario hanno superato l'abilitazione scientifica nazionale.Senza questo artifizio,probabilmente,secondo il direttore di Pegaso Elio Pariota(la cui denuncia  e' stata pubblicata dal Corsera.it),questi atenei non potrebbero operare.Dunque,qualora cosi’ fosse,anche il bando di concorso cui partecipo' la Maria Chiara Carrozza,conseguendo l'abilitazione a professore ordinario,sarebbe minato da nullita’ ab origine.Per intenderci,il bando di concorso che ha visto l’abilitazione di professore ordinario del ministro Maria Chiara Carrozza,e' stato....

emesso da un ateneo che aveva in realta' i requisiti minimi per poter operare? Per quale motivo gli atenei on line continuano ad incardinare professori stroardinari,pur lanciando decine di bandi di concorso per professori ordinari?

E soprattutto,come mai si continuano ad incardinare professori straordinari a tempo determinato,se al contrario si potrebbe dare seguito alla chiamata di professore ordinario?

Commenta questo articolo

Tutti i commenti