ROMA SCUOLA CHIUSE LUNEDI' 3 FEBBRAIO 2014 SITUAZIONE AGGHIACCIANTE
Roma Nord. A Riano sono state sfollate 80 famiglie. Capena è rimasta senza luce e acqua potabile, con crolli e allagamenti che hanno coinvolto l'intera area comunale. Morlupo, Fiano, Castel Nuovo di Porto, Sacrofano, Torrita Tiberina, Filacciano: sono centri fortemente colpiti dalla straordinaria ondata di maltempo. Anche altri comuni dell'area stanno subendo ingenti danni. Sono andate distrutte o sono inagibili molte realtà produttive e commerciali come il grade centro commerciale Arca a Capena completamente allagato. A Riano lunedì e martedì le scuole resteranno chiuse. Ottanta le famiglie ospitate a Prima Porta e a Piana del Sole presso strutture scolastiche e palestre. I volontari distribuiscono oltre 200 pasti a domicilio. Sono soprattutto gli anziani ad avere bisogno di aiuto. Roma Sud. Le operazioni proseguono a Ostia e Infernetto. Interventi per allagamenti sono in corso nelle zone di Ostia Antica. È stata chiesta alle strutture di Caritas e Comunità di Sant'Egidio assistenza per rintracciare tutte le persone senza fissa dimora che gravitano nella zona del Tevere e Magliana.
Continua a piovere. Frane, smottamenti, interruzioni. Strade, case, palazzi, scuole sommersi e resi inagibili. Questa è Roma che stenta a tenersi a galla. La pioggia continua a cadere e i danni aumentano. Oltre 700 operatori in campo tra personale e volontari. Più di 200 i mezzi utilizzati. Criticità si registrano in tutti i quadranti della Capitale con smottamenti e voragini. Le zone più colpite dagli allagamenti sono Roma Nord-Ovest, mentre ad Ostia alcune strade restano ancora chiuse al traffico. Per la caduta di un albero via Tiburtina, all'altezza della Tangenziale, è chiusa alla circolazione, così come via Trionfale, via Cassia e Viale di Tor di Quinto e via Boccea per smottamenti. Critica la viabilità anche sulla Colombo, a Magliana, Aurelio e a La Storta. Tevere. Prosegue il monitoraggio e il presidio dei fiumi Tevere e Aniene, con presidi fissi a Ponte Marconi, Ponte Milvio e all'Isola Tiberina. La stazione di Ripetta registra un'altezza di 12,08 metri con tendenza alla diminuzione. Fino a cessate esigenze, tutti gli accessi alle banchine rimangono chiusi. Roma Nord. A Riano sono state sfollate 80 famiglie. Capena è rimasta senza luce e acqua potabile, con crolli e allagamenti che hanno coinvolto l'intera area comunale. Morlupo, Fiano, Castel Nuovo di Porto, Sacrofano, Torrita Tiberina, Filacciano: sono centri fortemente colpiti dalla straordinaria ondata di maltempo. Anche altri comuni dell'area stanno subendo ingenti danni. Sono andate distrutte o sono inagibili molte realtà produttive e commerciali come il grade centro commerciale Arca a Capena completamente allagato. A Riano lunedì e martedì le scuole resteranno chiuse. Ottanta le famiglie ospitate a Prima Porta e a Piana del Sole presso strutture scolastiche e palestre. I volontari distribuiscono oltre 200 pasti a domicilio. Sono soprattutto gli anziani ad avere bisogno di aiuto. Roma Sud. Le operazioni proseguono a Ostia e Infernetto. Interventi per allagamenti sono in corso nelle zone di Ostia Antica. È stata chiesta alle strutture di Caritas e Comunità di Sant'Egidio assistenza per rintracciare tutte le persone senza fissa dimora che gravitano nella zona del Tevere e Magliana. Alcune sono state già trasferite nei punti di assistenza a Testaccio. Scuole di ogni ordine e grado resteranno chiuse nel X municipio (Ostia, Acilia, Casal Palocco, Infernetto, Malafede). Domani mattina, in collaborazione con il personale dell'ufficio scuole del Comune, i tecnici dell'assessorato ai Lavori Pubblici effettueranno sopralluoghi in tutti i plessi per verificare l'esistenza e la tipologia di eventuali problemi legati a infiltrazioni ed eventuali allagamenti. Contemporaneamente saranno al lavoro quattro squadre di operai per i necessari interventi di manutenzione.
Commenta questo articolo

Tutti i commenti