RCS CORSERA DIEGO DELLA VALLE JOHN ELKAN DOVREBBE TACERE A CHE TITOLO PARLA ?
Presidente Fca su Jovane, "no ragioni per cambiare ad" (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 28 nov - Diego Della Valle torna a criticare John Elkann sul tema di Rcs Mediagroup. 'Sono fuori dall'Italia e mi dicono che Jaki Elkann ha fatto ancora dichiarazioni sulla gestione di Rcs e su quello che la societa' dovrebbe fare in futuro - esordisce la nota diffusa dall'imprenditore marchigiano - Non capisco a che titolo parli, non avendo lui nessun incarico operativo nella gestione di Rcs. Qualcuno dovrebbe ricordargli che Rcs e' una societa' quotata in borsa, che ha un cda che la gestisce e che deve rispondere del suo operato al mercato e a moltissimi azionisti, alcuni dei quali rilevanti, che non mi risulta tra l'altro abbiano mai delegato Jaki Elkann a parlare per loro conto'
Questa mattina il presidente di Fiat Chrysler Automobiles (primo azionista del gruppo editoriale con il 16,7%) aveva sottolineato, in alcune dichiarazioni, che l'attuale amministratore delegato di Rcs Mediagroup Pietro Scott Jovane "sta lavorando" e per questo motivo "non c'e' ragione per cambiare chi lavora bene". Parlando a margine della presentazione del portale di servizi per gli studenti Eduscopio, Elkann si era poi soffermato sulla scelta del nuovo direttore del Corriere della Sera ribadendo modalita' e tempistiche annunciate ufficialmente da Rcs: in base alla nota rilasciata in estate Rcs e l'attuale direttore Ferruccio De Bortoli avevano comunicato l'accordo per il mantenimento di De Bortoli alla guida del Corriere fino all'assemblea degli azionisti Rcs della primavera 2015. 'Il comunicato stampa era molto chiaro e ha determinato i tempi e i processi' ha risposto oggi Elkann ai giornalisti che lo interrogavano sulla scelta del nuovo direttore. Fon-
Commenta questo articolo

Tutti i commenti