CRONACA MORTO MANUEL DE SICA INFARTO CARDIACO FIGLIO DEL CELEBERRIMO VITTORIO SE SICA

Roma - È morto questa mattina a Roma, per un attacco cardiaco, il compositore Manuel De Sica, figlio di Vittorio e Maria Mercader, fratello di Christian e Emi.

 

Era nato a Roma nel febbraio del 1949. Lo rende noto l’ufficio stampa di Christian De Sica.

Compositore dall’età di vent’anni, Manuel De Sica è stato autore, tra l’altro, di apprezzate colonne sonore cinematografiche. Ha ottenuto la nomination all’Oscar per il film “Il giardino dei Finzi Contini” di Vittorio de Sica (che nel 1971 gli valse una nomination all’Oscar), il Globo d’oro per ”Ladri di saponette” di Maurizio Nichetti, il Nastro d’argento per “Al lupo, al lupo” di Carlo Verdone e il David di Donatello per “Celluloide” di Carlo Lizzani.

Ha composto anche musica sinfonica e di musica da camera con sonate per arpa, per clarinetto, e altri strumenti solisti. Da sempre impegnato a divulgare l’opera di Vittorio, gli ha dedicato anche il libro “Di figlio in padre”, uscito per Bompiani nel 2013. Manuel De Sica lascia il figlio Andrea, avuto dalla prima moglie Tilde Corsi, e la seconda moglie Maria Lucia Langella. I funerali si terranno domani a Roma, nella chiesa di Santa Prisca, all’Aventino, alle 14.30.

Sulla sua pagina Facebook, Christian De Sica ha commentato brevemente la perdita del fratello. «Mio fratello Manuel non c’è più. Lo voglio ricordare cosi. Riposa in pace», si legge, sopra una vecchia foto di papà Vittorio con un piccolo Manuel.

Commenta questo articolo

Tutti i commenti