FORZA ITALIA MARIAROSARIA ROSSI FRANCESCA PASCALE LA LOTTA INTESTINA CONTRO MARINA BERLUSCONI

la senatrice Mariarosaria Rossi potrebbe essere lei la nuova candidata a guidare il centro destra di Silvio Berlusconi.Formosa molto vicina al leader carismatico di Forza Italia,per anni sua collaboratrice fidatissima,fino al punto di costruire intorno al Presidente un cerchio magico e invalicabile.Una donna determinata, ghiotta del potere politico ,istruita a difendere il leader, ma sopratutto ad attaccare i nemici.E' lei, insieme a Francesca Pascale, che potrebbe rompere i nuovi assetti all'interno di Forza Italia e la sola ad avere forza carismatica e mediatica per poter competere con la rivale di sempre la Meloni.da alcune settimane e' stata scaricata all'improvviso dall'interno del cerchio magico, e si dice, per volonta' della figlia del presidente,Marina Berlusconi.Le due si odiano ,lo sanno tutti in Forza Italia, cosi' come non e' ben vista dalla famiglia l'intrusa Francesca Pascale.Il duetto che fino ad alcuni mesi fa primeggiava su tutti gli altri fedelissimi del Presidente e' stato costretto a fare un passo indietro.Ma nelle oscurita' di Palazzo Grazioli tramano per tornare alla ribalta e vendicarsi dei loro detrattori.

 

 

 L

La rivoluzione era nell'aria. Da qualche settimana il "cerchio magico" costruito attorno a Silvio Berlusconi aveva iniziato a vacillare. E ora arriva il ben servito. La prima a cadere è Mariarosaria Rossi, la "Madonna di Cinecittà", simbolo dell'ultimo tumultuoso periodo di Forza Italia. Colei che, per molti, ha costruito attorno al Cavaliere un muro invalicabile che ha allontanato gli amici di sempre e i consiglieri più fidati.

Quell'epoca è finita. E il comunicato ufficiale diramato dall'ex premier contiene le classiche frasi che si dicono in queste occasioni: "La senatrice Mariarosaria Rossi ha svolto negli ultimi due anni con grande competenza, correttezza e lealtà un complesso e delicato incarico di commissario straordinario del partito. Prendo atto con rammarico delle sue dimissioni al termine dell'esercizio contabile e le sono davvero grato per l'ottimo lavoro svolto che ha consentito a Forza Italia di riordinare i conti e ottimizzare i costi. La senatrice Rossi continuerà a svolgere, ovviamente, incarichi di rilievo nell'ambito del nostro movimento grazie alle sue competenze e al suo impegno politico. Dopo ampie consultazioni ho ritenuto di affidare il compito di commissario straordinario di FI al senatore Alfredo Messina a cui vanno i miei migliori auguri di buon lavoro".

Per capire quanto la realtà sia diversa basta dire che "l'incarico di rilievo" cui la Rossi si dedicherà d'ora in poi è quello di tesoriere del gruppo azzurro al Senato. Non proprio un posto in prima fila.

ei, ovviamente, accetta entusiasta: "Voglio innanzitutto ringraziare il Presidente Berlusconi ed il capogruppo Romani dell'affetto, della fiducia e della stima dimostratemi offrendomi l'incarico di tesoriere del Gruppo Forza Italia al Senato. Con spirito di servizio e con l'entusiasmo di sempre accetto questo nuovo impegno per il mio partito al fianco dei colleghi senatori".

Tanti sorrisi, strette di mano e pacche sulle spalle. Ma c'è già chi pensa al prossimo passo. Perché in Forza Italia giurano che quella di Rossi è solo la prima testa del "cerchio magico" destinata a cadere.

 

 

Chi è Messina Classe 1935, nato a Colleferro, Massina è il vicepresidente vicario del gruppo Mediolanum. Un elemento che conferma il riavvicinarsi al Cavaliere, oltre che di Fedele Confalonieri e Gianni Letta, anche di un altro vecchio amico: Ennio Doris. Nelle elezioni del 2013 Ferrara è stato eletto senatore con il Popolo della Libertà, quindi ha aderito a Forza Italia.

Commenta questo articolo

Tutti i commenti