Calcio mercato Inter Suning scarica Roberto Mancini al suo posto il profetico Frank De Boer
Dal mercato alle strategie, dal rafforzamento alla filosofia degli acquisti: tecnico e proprietà cinese non hanno mai iniziato a piacersi. I legali hanno già discusso i termini per la separazione: prenderà tra i 2,5 e i 3,5 milioni
Le diveregnze sono diventate troppo nette. Poi il 6-1 in amichevole ha ulteriormente complicato i rapporti. Ma c'è soprattutto l'inconciliabilità delle posizioni di Mancini e della proprietà a portare alla separazione. Suning a queste condizioni ha deciso di cambiare, l'ha comunicato all'allenatore e ha raggiunto l'accordo per la separazione consensuale. Al suo posto il grandissimo favorito è Frank De Boer, ex tecnico dell'Ajax già contattato tempo fa e con cui sono ripresi i colloqui. Potrebbe diventare lui, a breve, il nuovo tecnico dell'ambiziosa Inter cinese. Curiosità: Mancini saluta l'Inter a poche ore dalla trasferta ad Ancona, dove per il secondo anno di fila avrebbe diretto l'allenamento di rifinitura nella sua Jesi.Dal mercato alle strategie, dal rafforzamento alla filosofia degli acquisti: tecnico e proprietà
 
cinese non hanno mai iniziato neanche lontanamente a piacersi. I vertici del gruppo Suning che rimandavano gli appuntamenti delegando il presidente (uscente) Thohir. Mancini che insisteva a chiedere acquisti che il gruppo non aveva alcuna intenzione di chiudere. Ultimo scontro, quello per il centrocampista brasiliano del Wolfsburg Luiz Gustavo: al tecnico non piaceva, la proprietà aveva deciso di prenderlo. L'ultimo segnale di posizioni inconciliabili che ora si separeranno.
Commenta questo articolo

Tutti i commenti