Napoli camorra il pitbull Rambo inferocito azzanna un bambino dopo aver aggredito decine di passanti
Terrore, ieri sera 8 Agosto, a Napoli. Un pitbull inferocito correva ed aggrediva tutte le persone che si trovava davanti. Momenti di agitazione in via Casanova, dove c'è stato un fuggi fuggi generale. Per sfuggire all'animale, che sembravaimpazzito, molte persone sono salite sui cofani e sui tetti delle automobili parcheggiate. 
Un bimbo di 10 anni stava camminando insieme al padre e, alla vista di quel pitbull feroce, ha cercato di salire in macchina. Il cane, però, non gliel'ha permesso e l'ha azzannato. Fortunatamente, i poliziotti sono intervenuti e, coi loro cinturonied hanno ghermito il cane pericoloso. Il piccolo è stato immediatamente trasportato in ospedale, dove i dottori hanno medicato lesioni guaribili nel giro di una decina di giorni. Il cane collerico è stato affidato agli operatori dell'Asl veterinario, che adesso dovranno risalire al proprietario mediante ilmicrochip. L'episodio riaprirà sicuramente il dibattito sul possesso dei cani pericolosi. Negli ultimi anni, a Napoli e in Campania, è aumentato il numero di persone che hanno acquistato cani pericolosi come pitbull e rottweiler. Si è discusso a lungo sulle razze pericolose di cani e lo Stato ha imposto ai proprietari di tali animali di adottare delle precauzioni nei luoghi pubblici (ad esempio usare museruola e guinzaglio). Purtroppo, accadono ancora episodi come quello di ieri, 
Commenta questo articolo

Tutti i commenti