Roma Nicandro Casamonica : nel regno di Virginia Raggi sono ancora i Casamonica I Re di Roma insieme a Manlio Cerroni
Roma, nel regno di Virginia Raggi, gli "affari sporchi" sono ancora nelle mani dei soliti nomi : da una parte gli affari che puzzano di immondizia che vede in prima fila l'imprenditore Manlio Cerroni con le sue discariche, dall'altra il clan Casamonica che continuano ad imperversare nella citta' controllando il traffico della droga,l'usura lo sfruttamento della prostituzione.La morte di un loro esponente di spicco, Nicandro Casamonica mentre stava cercando di far esplodere la villa di un concorrente in amore, e' il  prorompente scenario criminale per la citta' di Roma.Se a questo aggiungiamo la poltigilia purulenta dell'Ama e la gestione dei suoi ultimi 40 anni,arriviamo dritti al capitolo di apertura di questo inferno:il malgoverno della classe politica romana dal PD alla destra di Alemanno,nel governo di questa citta' si sono succedute bande criminali che hanno fatto affari con le organizzazioni criminali e come dimostrano molte indagini,la stessa polizia municipale di Roma e' infettata da agenti corrotti dediti al controllo della citta' per nome e conto dei capi mafia ,che siano bar,ristoranti,ogni atrtivita' commerciale viene messa sotto tiro ,non c'e' scampo per nessuno.Noi cittadini dobbiamo difenderci pistola in mano da questa intollerabile aggressione che si perpetua da anni senza soluzione di continuita'.Virginia Raggi ha un compito difficile molti di noi sono pronti ad assisterla ma diamoci da fare spazziamo via questa gentaglia dalla citta'.
Commenta questo articolo

Tutti i commenti