Terremoto nella notte forti scosse magnitudo 4.5 a Norcia Macerata Ascoli Piceno Castelsantangelo sul Nera Pescara del Tronto
La terra continua a tremare in Centro Italia. Nuova forte scosse a Macerata, Ascoli Piceno e Ancona alle 12.18 di sabato: magnitudo 4.5 e epicentro nei monti Sibillini vicino al Comune di Castelsantangelo sul Nera, già molto danneggiato dal terremoto del 24 agosto dopo il quale è stata allestita una tendopoli. Nuovo crolli, dopo la scossa, a Pescara del Tronto.
Si tratta di una delle scosse più forti registrate dallo scorso 25 agosto. Secondo i sismologi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia sono state provocate dall'attivazione di nuove faglie.Altre scosse si erano registrate anche nella notte tra venerdì e sabato. La più forte, alle 3:34 di magnitudo 4.3, in provincia di Perugia, ad una profondità di 11 chilometri. Altre repliche nelle ore successive. La terra ha tremato anche ad Accumoli durante la visita alla tendopoli del commissario per la ricostruzione Errani.È stata una notte di paura quella tra venerdì e sabato: la scossa di magnitudo 4.3 è stata chiaramente avvertita dalla popolazione nella zona di Norcia. In tanti sono scesi in strada per la paura. Non ci sono stati feriti ma piccoli crolli sulle mura antiche della città e in altri punti già danneggiati dal sisma dello scorso 24 agosto che ha devastato Accumoli, Amatrice e Arquata del Tronto. La scossa è stata avvertita anche a Fabriano, dove è stata «forte ma breve» raccontano testimoni. La terra ha tremato anche ad Arquata del Tronto.
Commenta questo articolo

Tutti i commenti