TISCALI MILIONI DI AZIONISTI TROMBATI.L'AZIENDA DI SORU BRUCIA CASSA E SCENDE ALL'INFERNO.

Cagliari 28.3.2009(Corsera.it)

In Sardegna c'era qualcuno che produceva un mirto che si chiamava Tiscali,ed era buonissimo,poi qualcuno ingenerosamente lo ha bloccato.Di Tiscali rimane il clamore della sua ascesa miracolosa durante il boom di internet e adesso il sapore amaro di un crollo costante continuo che ha condotto milioni di azionisti sul lastrico,ogni mattina si svegliano e maledicono il giorno in cui qualcuno gli ha consigliato di investire nell'inter provider sardo.

Se guardiamo bene Tiscali ha resistito ben oltre le sue capacità di generare cassa e pagare gli interessi passivi,proprio quando Renato Soru si mise al centro dell'attenzione decidendo di entrare in politica.Una mossa per fare o per salvare proprio la sua azienda?Da quando Renato Soru sapeva che l'azienda non sarebbe riuscita a sopravvivere a lungo ?

POi ci fu il colpo ad effetto organizzato probabilmente a tavolino da qualche mente politica,e l'Ing.Carlo De Benedetti ,imprenditore legato alla sinistra,decise di entrare in Tiscali,il titolo che viaggiava intorno a 1.20 cominciò a salire ripulendo ignari investitori che immaginando l'ingresso di De Benedetti fosse il toccasana per l'azienda si fecero turlupinare dai brokers incapaci delle banche.Il titolo arrivava a superare i 2 euro.

Per quantro mi riguarda mai avuto una azione Tiscali,sempre consigliato a tutti di stare alla larga dalla commistione tra aziende e politica.

Quando qualcuno mi ha fatto notare che la commistione esiste anche tra Berlusconi e Mediaset,io ho risposto semplicemente :

"Chiedete a Umberto Bossi e Max Parisi e riesumate le inchieste sulla Banca Rasini e avrete le risposte del terzo elemento che gira intorno al bastione del PDL."

Inserisci il testo della notizia
Commenta questo articolo

Tutti i commenti