Corsera Il ruggito del Leone, perche' Donald Trump potrebbe far ripartire l'economia globale

Corsera.it Matteo Corsini

Donald Trump dobbiamo considerarlo come un uragano, perche' cosa si affermera' nel medio periodo e' sicuramente il suo istrionismo,ma sopratutto la polverina d'oro che si porta dietro lungo tutta la sua carriera,il ruggito del Leone.

La ripresa economica che tutti si aspettano, potrebbe generarsi da una fonte determinante,ma prima dell'inflazione, io direi la speculazione.Non c'e' dubbio che anche nelle economie avanzate e strutturate,cio' che puo' generare la speculazione sul piano finanziario, e' imparagonabile ad ogni altro aspetto che alimenta la crescita dei mercati in condizioni di normalita'.Donald Trump, la sua visione del mondo, dei mercati, e del lavoro, potrebbero diventare il detonatore di una nuova fase speculativa,sia nei mercati finanziari sia in quello immobiliare.Non v'e' dubbio che una ripresa delle relazioni commerciali con la russia avra' come immediato effetto la risalita dei prezzi immobiliari in Europa,spingendo al rialzo anche quelli del mercato italiano.Non v'e' dubbio che i segnali di una prossima speculazione iniziano a serpeggiare anche tra i dati finanziari,dove si nota l'apprezzamento dei bond (maggiori rendimenti significa che la gente cerca investimenti sicuri dunque teme che la speculazione divori i mercati finanziari) e gli stessi listini azionari salgono anziche' scendere,come preannunciato dai guru dei mercati e dei media.

Non c'e' dubbio che il nuovo Presidente degli Stati Uniti d'America e' un immobiliarista con la visione del bene durevole come forma ineluttabile di investimento.Ma nella miscela magica di donald Trump vi sono anche i Casino' (cio' che io invoco per l'Italia che ha una vocazione turistica ) dunque la filosofia di Donald Trump e' il mattone e l'azzardo,dunque la scommessa sui mercati vincenti.Lo scenario per Donald Trump e' semplice,deve soffiare sul fuoco che arde sotto la cenere delle relazioni commerciali interrotte ,sterilizzate da anni di politica estera mediocre,che i potenti di Washington imponevano al mondo.Donald Trump vuole far vedere al mondo come lui sa far girare la giostra perche' se riprenderano a piovere miliardi dalle speculazioni finanziarie ed edilizie,il primo a beneficiarne saranno le sue aziende che sono depositate in mani fidate.Donald Trump come un uragano forza 6 portera' con se' una forte speculazione, che si originera' dalla scommessa proprio sulla persona del nuovo presidente e dunque sul destino di un popolo, che dovra' abituarsi a svegliarsi presto al mattino per contare i propri soldi nei depositi bancari e andarseli a giocare nei Casino',facendo riprendere a girare la ruota della fortuna,che in fondo e' la sola costante nel desiderio di ogni uomo.Fortuna ed economia mattoni e casino'.Una ricetta semplice da uomo della strada,e in fondo se oggi Donald Trump e' il nuovo presidente degli Stati Uniti d'America,lo deve proprio a loro,alla middle class americana, ai volti che si incontrano lungo il ciglio delle strade di questo paese sconfinato .L'economia riprendera' e non sara' importante se sotto l'effetto di una crescita reale o perche' si inizieranno a ricalcolare parametri dei multipli degli utili di bilancio ,la speculazione immobiliare mobiliare,come spiegava Gordon Gekko nel celeberrimo film Wall street,e' la sola strada per diventare ricco : "di possedere una tale ricchezza da consentirti di possedere un aereo personale ".
Commenta questo articolo

Tutti i commenti