Europa League Inter un leone ferito,ma pur sempre un leone,gli eroi escono a testa bassa da San Siro dopo la sconfitta con l'Hapoel Beer Sheva
Europa League.L'Inter esce di scena a testa bassa,dopo l'ennesima sconfitta.Un leone ferito,ma che pur sempre rimane un leone,una leggenda del calcio italiano ed europeo.Mai come questa volta la sconfitta brucia,perche' il sogno era quello di recuperare in Europa,cio' che oggi sembra gia' compromesso nel campionato italiano.Ma questo e' il destino degli eroi,di chi perde fino a straziarsi la pelle dal dolore,come gli spartani alle Termopili.Un anno dannato per l'Inter che ha abbandonato il suo condottiero di sempre Roberto Mancini .Adesso leggimao che l'intenzione del patron cinese Suning sarebbe quella di cedere gli eroi della battaglia contro l'Hapoel Beer Sheva giocatori del calibro di Felipe Melo,Jovetic,Santron,Biabiany e Gabigol.Ma tutto questo sarebbe un errore,perche' questi eroi feriti potrebbero dare il 100% in campionato e regalare molte soddisfazioni ai tifosi e alla proprieta'.(CorSera.it)
l giorno dopo l’umiliante sconfitta contro l’Hapoel Beer Sheva e l’eliminazione dall’Europa League non è arrivata solamente la strigliata di Pioli ma anche la lavata di capo di Suning che a gennaio ha in mente di svoltire notevolmente la rosa. Secondo la Gazzetta dello Sport a gennaio l’Inter non comprerà nessuno ma baderà a vendere. In partenza ci sono 5 elementi: Biabiany,Felipe Melo, Jovetic, Santon e Gabigol. Quest’ultimo sarà l’unico a lasciare l’Inter non a titolo definitivo ma in prestito verosimilmente all’estero. Per giugno invece Suning, fair play o non fair play finanziario, infornerà solo giocatori di prima fascia e per Tutto Sport la lista comprenderebbe Bernardeschi, Lindelof, Verratti e James Rodriguez.
Commenta questo articolo

Tutti i commenti