Referendum, un test culturale, dobbiamo porci il problema di come salvare l'Italia dall'imbarbarimento culturale

CorSera.it Matteo Corsini

Referendum ,Silvio Berlusconi scherza e immagina che Matteo Renzi, potrebbe condurre l'Isola dei Famosi.Ma e' proprio contro questa mentalita',cultura,ossessione del bunga bunga,che tutti noi dobbiamo opporci.

Il Referendum e' anche un test culturale per l'Italia,un esame del nostro ordinamento giuridico,l'organizzazione sociale,un esame sull'efficienza paese.Ma contestualmente dobbiamo porci il problema dell'imbarbarimento culturale in cui l' Italia e' caduta,afflosciata,anche grazie all'avvento della televisione commerciale di Berlusconi.L'Italia deve rinnovarsi,la culla della cultura giuridica storica mondiale,oggi si dibatte nella polemica referendaria,mentre servizi giornalistici televisivi e della carta stampa non fanno altro che programmare le interviste ad un popolo bue,per la gran parte costituito da ignorantoni,capre,come alle volte urla Vittorio Sgarbi in televisione.

Ma questo e' lo scenario agghiacciante dell'italietta che segue i programmi nazional popolari di Canale 5 ,dal salotto di Barbara d'Urso ,ai programmi di cronaca nera.Cambiare l'Italia significa stravolgere il volto sociale e dunque imprimere alla cultura un cambio di passo,altrimenti siamo destinati a sopravvivere ai confini dell'evoluzione informatica,in una realta' artificiale creata da altri,in cui tutti noi siamo diventati elementi di un contenitore artefatto,in cui la realta' virtuale prevale su quella fisica.Mi pongo il problema di come salvare il paese dall'imbarbarimento,avendo nei meandri storici delle nostre radici culturali,intere immense biblioteche di sapere,di arte,di pensiero,ragoiinamento ,filosofia di inestimabile valore.

Se fossi il sindaco di Roma ,se io fossi la Virginia Raggi,cercherei di sverniciare la Capitale d'Italia ,realizzando le settimane del diritto,ad esempio,o quelle dell'arte,Darei impulso ai caffe' letterari,alle biblioteche bar,a dimensioni come quella che si respira intorno all'Auditorium romano,con la libreria Feltrinelli che alla domemica accoglie decine di cittadini in cerca di sapere in qulache buon libro.

Inizierei in punta di piedi promuovendo la riflessione dell'arte in luogo dell'asfittica realta' artificiale di Facebook e di Canale 5.

Il referendum rappresenta un'occasione unica per dimostrare che i cittadini di questo paese possono applicarsi allo studio,l'approfondimento di tematiche giuridiche,costituzionali,piu' e meglio degli altri .Siamo l'Italia,un popolo di scrittori,pittori,scultori,artisti,avventurieri.Se riuscissimo a ricordarcelo,il test dle referendum sarebbe una prima grande occasione di cambiamento ,non altro.

 

CorSera.it

Commenta questo articolo

Tutti i commenti