ROMA ARRESTO MARRA. VIRGINIA RAGGI, I CINQUE COMANDAMENTI DI CESARE PREVITI ,COSA SI NASCONDE DIETRO L'ALGIDA SINDACA DI ROMA

CorSera.it

Virginia Raggi è entrata presso lo studio di Cesare Previti, sponsorizzata dall'avvocato Sammarco.Nessuno entra a casa del principe del foro  senza avere un curriculum di ferro,qualità eccezionali,come quelle che ad esempio potrebbe avere un James Bond,una recluta dei servizi segreti.Entrare nello studio dell'avvocatone di Silvio Berlusconi è più difficile che varcare la grotta di Alibabà .

Virginia Raggi aveva quel curriculum di ferro ,quello che noi tutti oggi scorgiamo riflesso nel volto,nello sguardo, quando gestisce la giornata con i media,i consiglieri,il popolo grillino.

La prima regola aurea,non arrendersi mai.

 

Dopo l'arresto di Raffaele Marra,Virginia Raggi pur di conservare il potere, ha provato a sganciarsi dal Movimento 5 Stelle,ha indetto una riunione con i  consiglieri più fidati per effettuare la conta ,capire chi poteva appoggiarla anche in caso di strappo da Beppe Grillo.

 

La seconda regola aurea.Quando senti dolore, rimani impassibile e non mostrarlo in pubblico.

Quella brava fanciulla dal viso algido, acqua e sapone,non ha tentennato all'arresto del suo braccio destro Raffaele Marra,perchè dietro di lei ha il sostegno di un centro affaristico politico preminente nella città di Roma.La bella fanciulla addormentata nel bosco, si arrampica fin sopra al tetto del Campidoglio, per evitare di essere intercettata.Tutti sanno che da mesi, negli uffici del Comune ci sono le cimici della Procura.

La terza regola aurea non farti intercettare.

Sono le prime regole auree che ti insegnano allo studio di Cesare Previti : " Non farti mai intercettare,vivi pensando che sei sempre ascoltata e pochi sono i luoghi dove potrai parlare ".

La quarta regola aurea,rispettare gli equilibri di potere.

Virginia Raggi insedia Paola Muraro e insieme tornano all'attacco della riapertura della discarica di Manlio Cerroni.

La quinta regola aurea contrasta il tuo nemico o chiunque si sia messo contro di te.

Virginia Raggi sferra un colpo mortale alla candidatura olimpica di Roma e questo si legge in controluce come uno schiaffo al costruttore Caltagirone ,acerrimo nemico del Cavaliere Silvio Berlusconi.

Sulla pedina Virginia Raggi tramano nell'ombra i poteri forti della Capitale,squali che sono abituati a spartirsi il bottino.Ne sono ignari tutti ,perfino Beppe Grillo, forse non ha ben capito fin dove il Movimento pentastellato ha infilato le mani nella merda.

Virginia Raggi ha imparato bene le 5 regole auree di Cesare Previti,ha inteso come gira il sistema ,come si sviluppa,e nella sua testa è ben chiaro come agire,toccare le corde della struttura "del mondo di mezzo " .Tutt'altro che stupida questa praticante forense.Anzi direi scaltra,temibile,pericolosa per chiunque le si pari difronte.Il potere le si addice,la calza,le inebria,non ne può fare a meno.

 

CorSera.it

 

 

Il praticantato nello studio Previti, la presidenza della Hrg, gli incarichi dalla Asl di Civitavecchia, la strenua difesa di Paola Muraro. Prima ancora del caso Marra. Un crinale fatto di equilibrismi logici e mezze verità. E’ il filo lungo il quale Virginia Raggi si è mossa fin dai tempi della candidatura alle comunarie per tentare di schivare le opacità sulle quali l’opposizione, la stampa e lo stesso Movimento 5 Stelle le hanno chiesto di far luce.

 

Pensieri, parole, opere e omissioni. Le mancanze di Virginia Raggi riguardano soprattutto quest’ultima categoria. La prima risale a febbraio: aver dimenticato di citare tra le proprie referenze il praticantato svolto nello studio legale di Cesare Previti. Virginia ci arriva fresca di laurea, introdotta dal suo professore Alessandro Sammarco, fratello di Pieremilio, dello studio Sammarco e Associati, nel quale poi ha lavorato fino al giorno dell’elezione a sindaco. Quello dell’ex braccio destro di Silvio Berlusconi è un nome che per l’elettore del M5S rappresenta tutto ciò contro cui il movimento combatte, così nel suo curriculum per le elezioni comunarie Raggi non scrive nulla né sullo studio Sammarco, né fa menzione di quello di Previti. 

Commenta questo articolo

Tutti i commenti