Russia aereo precipita nel Mar Nero, Tupolev abbattuto da uno stinger poco dopo il decollo

CorSera.it Sochi  

Elisabetta Morandini 

Il Tupolev 154 precipitato nel Mar Nero è esploso in volo, colpito da un missile terra aria proveniente da uno stinger.E' quanto comincia ad emergere a Sochi,secondo la testimonianza di alcuni passanti,che hanno visto una fiammata bianca partire da terra,contemporaneamente al passaggio del Tupolev 154,che subito dopo esplodeva in una palla di calore.

Nel Tupolev 154 erano presenti moltissimi componenti del Coro dell'Armata Rossa,alcuni giornalisti al loro seguito.Le autorità russe hanno dapprincipio smentito ogni collegamento con un eventuale atto di terrorismo.Ma l'ipotesi  di un probabile attentato terroristico rimbalzava con una certa fondatezza,da un capo all'altro del mondo,spingendo le autorità a smentirsi poche ore dopo :"Stiamo seguendo tutte le piste nessuna esclusa ".

Nel corso della serata,le autorità,hanno dovuto smentire ancora una volta le dichiarazioni iniziali: " Non possiamo escludere che si tratti di un attentato terroristico.Un Tupolev dell'aviazione sovietica con a bordo l'intero Corpo dell'Armata Rossa ,costituisce di per sè un bersaglio importante per il terrorismo ".

 
Commenta questo articolo

Tutti i commenti