Instanbul Capodanno 2016 terrore in discoteca.E' una mattanza 35 morti e decine di feriti terroristi sparano con kalashnikov
La Turchia di nuovo sotto attacco. Ad essere colpita, la notte di Capodanno, una delle discoteche più famose di Istanbul. Ci sarebbero, secondo quanto ha riferito il governatore di Istanbul, Vasip Sahin, 35 morti e un imprecisato numero di feriti. Forse una quarantina. Lo stesso governatore parla di «attacco terroristico condotto da un solo attentatore». Tra le vittime anche un poliziotto che avrebbe provato a fermare l' assalitore all'ingresso del locale. Al momento dell'attentato nel locale erano in corso i festeggiamenti per il Capodanno. Sarebbero stati esplosi diversi colpi di arma da fuoco. Auto della polizia e ambulanze sono sul posto. Gli agenti hanno circondato la zona. Sul posto anche esperti di esplosivi.
Secondo le prime informazioni la sparatoria è avvenuta all'interno del locale , il Reina che si trova nel quartiere di Besiktas, nella parte europea della città, è affacciato direttamente sul Bosforo. Secondo la tv turca Ntv ad entrare in azione un uomo travestito da Babbo Natale che ha aperto il fuoco a colpi di kalashnikov. Alcuni testimoni hanno raccontato che durante la sparatoria l'assalitore gridava frasi in arabo. Dopo l'attacco si sarebbe asserragliato nel locale, forse con ostaggi. Le forze speciali turche si starebbero preparando a fare irruzione. Alcuni dei feriti sono stati soccorsi sul posto, altri sono stati trasportati in ospedale. Al momento, all'interno del Reina c'erano almeno 500 persone. Alcune di loro si sono salvate buttandosi in acqua, direttamente nello stretto del Bosforo, dalle finestre del locale.
Commenta questo articolo

Tutti i commenti