Ted Malloch "L'euro potrebbe collassare presto " Matteo Corsini : tornare all'economia dello sviluppo non c'e' altra strada

Corsera.it  Bbc Ted Malloch, l’economista che potrebbe diventare ambasciatore Usa presso l’Ue: «Ho aiutato a far crollare l’Urss, adesso c’è un’altra Unione che ha bisogno di essere domata un po’; la moneta potrebbe collassare presto.Non c'e' dubbio che l'Italia è al bivio della sua storia politica,perchè un paese con un alto debito pubblico e un economia in crisi non potrà sopportare ancora le limitazioni imposte dal fiscal compact.L'Italia deve risorgere e il solo modo per farlo è riattivare la propulsione economica,attraverso il rilancio del turismo,della moda,del settore immobiliare.I recenti fatti legati al terremoto,impongono al governo di redigere un programma di ricostruzione del paese,che potrà avvenire soltanto se l'economia nostrana riprenderà a veleggiare.Gli ultimi anni sono stati un massacro per lo sviluppo del Bel Paese,schiacciato da una moneta troppo forte,le catene sulla spesa pubblica,l'arretratezza di un intero sistema bancario che è crollato sotto il peso del depauperamento del settore immobiliare.Lo sviluppo del paese potrà concretizzarsi con una piena ripresa del real estate,legato ad una fase di investimenti e delle riqualificazioni delle aree metropolitane.L'Italia è il paese più bello del mondo che dovrebbe andare verso una fase di defiscalizzazione,svalutazione della moneta interna la Lira e mirare allo sviluppo delle tecnologie avanzate senza le quali i mercati non emergono .La fase laterale dell'austerity imposta dall'europa ha drenato ogni nostra risorsa,paralizzato il paese,gli investimenti.Il popolo italiano ha fame di ricominciare,non possiamo reggere ancora a lungo in queste condizioni.Nel nostro paese prospera soltanto la politica,io politicanti,come vediamo essere chiaro dal Moviento 5 Stelle,che ha impiegato centinaia di parlamentari senatori consiglieri regionali ,tutta gente che prima faceva fatica ad arrivare alla fine del mese.Rompere i laccioli con l'Europa senza eurobond è indispensabile,necessario e urgente.Un altro anno ancora e la crisi divorerà tutto quello che rimane.Soltanto un salvagente per il debito pubblico  potrebbe forse ricucire il gap dei nostri titoli di stato.Ma tutto questo alla Germania non conviene e allora prima o poi dovremo tagliare il cordone ombelicale che lega l'Italia manifatturiera all'economia dalla tecnologia avanzata.

CorSera.it Matteo Corsini

Commenta questo articolo

Tutti i commenti