Roma Risorge Matteo Corsini cacciamo Virginia Raggi dal Campidoglio, interessata alla poltrona da sindaco per 9 mila euro al mese,prima era disoccupata

Corsera.it di Matteo Corsini. Virginia Raggi fa di tutto per non pronunciare la parola Roma Risorge ,cosciente che esiste un movimento politico denominato Roma Risorge.

Virginia Raggi rimane sulla graticola per i rapporti con i suoi fedelissimi. Mentre si cerca di scoprire quale sia il vero motivo per cui Salvatore Romeo le intestò ben due polizze sulla vita con causale «relazione sentimentale» investendo in totale 33mila euro, rimane aperto il fronte di Raffaele Marra, accusato con lei di abuso d’ufficio per la nomina del fratello Renato. «La decisione finale l’ho presa io, solo questo conta», ha dichiarato la sindaca durante l’interrogatorio di due giorni fa, negando di aver delegato l’ex capo del Personale come invece emerge dalle conversazioni in chat. E intanto si scopre che è stata Roberta Lombardi, convocata come testimone per il dossier fabbricato oltre un anno fa contro Marcello De Vito, la prima a parlare dell’esistenza di queste polizze.

Virginia Raggi rimane sulla graticola per i rapporti con i suoi fedelissimi. Mentre si cerca di scoprire quale sia il vero motivo per cui Salvatore Romeo le intestò ben due polizze sulla vita con causale «relazione sentimentale» investendo in totale 33mila euro, rimane aperto il fronte di Raffaele Marra, accusato con lei di abuso d’ufficio per la nomina del fratello Renato. «La decisione finale l’ho presa io, solo questo conta», ha dichiarato la sindaca durante l’interrogatorio di due giorni fa, negando di aver delegato l’ex capo del Personale come invece emerge dalle conversazioni in chat. E intanto si scopre che è stata Roberta Lombardi, convocata come testimone per il dossier fabbricato oltre un anno fa contro Marcello De Vito, la prima a parlare dell’esistenza di queste polizze.Virginia Raggi rimane sulla graticola per i rapporti con i suoi fedelissimi. Mentre si cerca di scoprire quale sia il vero motivo per cui Salvatore Romeo le intestò ben due polizze sulla vita con causale «relazione sentimentale» investendo in totale 33mila euro, rimane aperto il fronte di Raffaele Marra, accusato con lei di abuso d’ufficio per la nomina del fratello Renato. «La decisione finale l’ho presa io, solo questo conta», ha dichiarato la sindaca durante l’interrogatorio di due giorni fa, negando di aver delegato l’ex capo del Personale come invece emerge dalle conversazioni in chat. E intanto si scopre che è stata Roberta Lombardi, convocata come testimone per il dossier fabbricato oltre un anno fa contro Marcello De Vito, la prima a parlare dell’esistenza di queste polizze.
Commenta questo articolo

Tutti i commenti