CorSera Milan Arsenal, partita rubata, ma regala all'Italia il nuovo allenatore della Nazionale di calcio

Londra 15 Marzo 2018

Il Diavolo esce di scena, ma probabilmente Arsenal Milan, ha regalato all'Italia il suo nuovo grande allenatore della Nazionale di calcio.

Un rigore fantasma e una papera di Donnarumma condannano i rossoneri all'eliminazione dall'Europa League. Non c'e' stato nulla da fare per il Milan di Gattuso che non è riuscito a ribaltare il pesante risultato dell'andata a San Siro. Ma la papera di Donnarumma è clamorosa, proprio alla vigilia dal suo congedo dalla squadra milanese. Donnarumma è come si fosse chiamato fuori, già pensava al suo nuovo contratto da 8 milioni di euro annui netti a stagione. Insomma il Diavolo per unma volta è rimasto beffato dalla malasorte e da un arbitraggio indegno di una partita di livello internazionale. Risultato amaro, ineludibile come il destino. Ma vedere Gattuso sulla linea dell'out, urlare e sbracciare verso i compagni di squadra, solleva ogni volta il morale : ogni volta che il Milan scende in campo è come assistere alla finale del Campionato del Mondo, e per tutti noi italiani e come rivedere la Coppa del Mondo, rialzarsi verso il cielo ancora una e migliaia di volte, abbracciata da trutti i nostri grandi campioni del calcio italiano.

Grazie Rino, tu sei il grande spettacolo del calcio italiano, a te dovrebbe andare per merito la guida della Nazionale Italiana, a te consegnate le chiavi della grande casa Italia, del nostro cuore, che hai stregato da sempre.

 Io tifo per te .

 

 

 

L’orgoglio del Milan non è bastato ieri sera per uscire dall’Emirates con un’impresa che sarebbe stata davvero storica: a qualificarsi ai quarti di Europa League è stato infatti l’Arsenal, che, dopo lo 0-2 di San Siro, ha vinto anche ieri in casa per 3-1. Il risultato non rispecchia però quello che si è visto in campo, con i rossoneri che hanno giocato una bella partita e sono stati affondati prima da un rigore inesistente che è stato concesso ai Gunners poco dopo il gol del vantaggio milanista di Calhanoglu e poi da un errore di Donnarumma in occasione del 2-1 di Xhaka.MILAN DIVERSO - Lo riferisce questa mattina il Corriere della Sera, che spiega che la rete del turco aveva di fatto riaperto il discorso qualificazione visto che è arrivata al 35’ del primo tempo e dunque c’era tutto il tempo per rimontare lo 0-2 dell’andata. A differenza della sfida di San Siro, questa volta il Milan gioca compatto, voglioso e dimostra di crederci fin dal primo minuto, ma il clamoroso rigore concesso dallo svedese Eriksson a fine primo tempo cambia la partita.

BUONA RIPRESA - I rossoneri non si abbattono e reagiscono a questa ingiustizia arbitrale, entrando in campo nella ripresa con il piglio giusto e convinti di poter fare ancora l’impresa: la squadra di Gattuso, che per la prima volta ha iniziato il match già con le due punte, crea diverse occasioni da gol, ma ha il difetto di non segnare e così ecco la rete di Xhaka su errore di Donnarumma che di fatto chiude il discorso qualificazione. Il Milan stacca la spina, subisce il terzo gol di Welbeck e questo fa arrabbiare parecchio Gattuso, che comunque è orgoglioso dei suoi ragazzi, i quali sono usciti dall’Europa League assolutamente a testa alta.

Commenta questo articolo

Tutti i commenti