CorSera Aquarius Appello degli italiani :

Roma 14 Giugno 2018 La vicenda Aquarius si inquadra perfettamente nel braccio di ferro che Matteo Salvini intende aprire con i partners europei. La partita in gioco, non è soltanto quella relativa alla furia di migliaia di migranti pronti a partire per le coste italiane, ma semmai è la carta vincente per aprire un varco nei parametri del fiscal compact e  non solo. La partita del governo dei Cercopitechi vuole sollevare i coperchi delle pentole a pressione che da anni bollono in Europa. Matteo Salvini si fa interprete del fragoroso appello degli italiani, che sono stanchi dell'invasione degli immigrati, delle restrizioni fiscali, della crisi economica, della moneta unica e forse anche di questa Europa . Acquarius diventa il punto da cui partire per rimettere al centro la palla delle relazioni tra gli stati membri dell'Unione europea. Il messaggio da parte degli italiani è chiarissimo, o facciamo ripartire la nave, o ill viaggio finisce adesso, qui, difronte a decine di barconi degli immigranti che con la bella stagione invaderanno il continente europeo, sperando di varcare i confini italiani. Questa volta Matteo Salvini schiererà le navi militari italiane a protezione del suolo italico. Merkel, Macron e tutti gli altri, dovranno cimentarsi nella condivisione di nuovi accordi, regole e indicazioni sui deficit di ogni paese. Per mandare avanti l' Europa, così disegnata, sono necessari gli eurobond, la condivisione dei debiti tra gli stati. Senza questa regola, non andremo avanti da nessuna parte e dopo lo strappo sugli immigranti si sfalderanno anche i confini dell'Unione, per ridare vita ad un Europa di stati sovranisti.

Commenta questo articolo

Tutti i commenti