Stampa la notizia

SILVIO BERLUSCONI AFFONDO INCOSTITUZIONALE AL PARLAMENTO.PD CHIAMA A RACCOLTA L'OPPOSIZIONE.

Roma 23 Maggio 2009 (Corsera.it ) di Matteo Corsini

Riesumò i comunisti per battere i Democratici di sinistra e adesso Silvio Berlusconi il diabolico leader del Governo tiene in scacco tutti,perchè la sua simpatia fa scintille e le sue idee mediatiche travolgenti incantato il popolo bue.Governo di proclami ,leader dei richiami.Nessuno all'opposizione ha la personalità per battere Silvio ,anche quando il Presidente del Consiglio stramazza al suolo colpito dallo scandalo a luci....

 ...rosse con Noemi Letizia.Gli si oppone Dario Franceschini uno che appare vestito con il saio del francescano,i piedi puzzolenti dentro i sandali sporchi e la masturbazione come alternativa poetica al furore del capitalismo.Silvio Berlusconi è l'interpretazione pura del capitalismo al suo massimo stadio,in grado di inghiottire anche le zozzure più squallide : il servilismo necessario per fare il giornalismo nelle sue aziende,gli yes men in gessato intorno a lui che gli scuotono le natiche maleodoranti,i rigurgiti delle convergenze tra massoneria occulta(si iscrisse alla P2) e traffici illeciti come accaduto nella Banca Rasini,quella dove lavorava il padre come direttore generale,fianco a fianco ai conti correnti dei più noti esponenti della Mafia siciliana.

La capacità del leader Silvio Berlusconi è quella di fagocitare qualsiasi forza contraria,come un pitone lentamente metabolizza le sue prede.Il ruolo del Parlamento acuisce questo sistema interpretativo anche della politica,anche perchè il popolo italiano è nauseato dal privilegio dei politici e dal caos dell'istituzione del bicameralismo.Silvio Berlusconi accellera nell'unico senso motorio che piace agli italiani,pronti a disfarsi della classe politica attuale e rifondarne un'altra,snella,divertente,intuitiva e astuta,tutte qualità che Silvio Berlusconi riunisce nella sua persona.Corre avanti l'uomo,imbattibile come sempre,un campione a due ruote Bartali e Coppi insieme.Furbo come una volpe,lo sguardo del lupo che ride prima di azzannare la preda.I leaders del PD appaiono come dei pugili storditi già al primo round.La nebbia dell'impotenza politica li sta prendendo,li divora,presto saranno annientati da loro stessi.

Il Pd chiama a raccolta l'opposizione per difendere il Parlamento,ma dovrebbe chiamare a raccolta i suoi elettori per imbellettare i suoi leaders,brutti,incapaci di creare passione politica,attenti a navigare senza essere colpiti dai compagni di viaggio.

Soro e Finocchiaro sono l'espressione dell'immagine sbiadita e fallimentare del PD,prima scompaiono prima il PD si riprende.

"Parlamento  assemblea pletorica inutile e dannosa" ,ha dichiarato il Premier durante la riunione della Confindustria,un colpo al cuore alle istituzioni pubbliche,alla stessa Costituzione.Lo stesso Gianfranco Fini era stato costretto a redarguire il Premier sulla questione,alzando il tiro della contesa politica anche all'interno del PDL.

 

 

Fonte il Corriere della Sera. «La reiterata manifestazione di ostilità e disprezzo verso le prerogative del Parlamento meritano una risposta adeguata - scrivono in ogni caso Finocchiaro e Soro -. Siamo pertanto a proporvi di incontrarci per stabilire le modalità della nostra iniziativa». Intanto, Soro ha già convocato per martedì mattina la riunione dei deputati del Pd proprio per definire le «iniziative politiche» da intraprendere «per difendere il ruolo del Parlamento».

DI PIETRO E LA SFIDUCIA - Ma la strategia suggerita dai democratici non sembra convincere il capo dell'Idv, Antonio Di Pietro: «La giusta risposta a Berlusconi non sono le solite riunioni e le sterili parole, ma azioni e provvedimenti determinanti. Per questo l`Italia dei Valori ha promosso una mozione di sfiducia nei confronti del Presidente del Consiglio che non riteniamo moralmente e politicamente degno di rappresentare questo Paese». Per l'ex pma «Berlusconi vuole sfuggire alla giustizia, nonostante sia emerso chiaramente nel processo Mills il suo ruolo di corruttore. E la gravità dei suoi comportamenti è emersa anche nei precedenti processi che ha voluto inquinare. Presenteremo martedì prossimo, alla riapertura del Parlamento, la mozione di sfiducia per portare il dibattito in Aula e informare i cittadini. Ci auguriamo che tutti i parlamentari dell'opposizione la firmino e non si concentrino soltanto sulle vuote parole: gli attacchi al Parlamento e alla magistratura hanno bisogno di una risposta adeguata e di una forte e compatta opposizione».

L'INTERVENTO DI NAPOLITANO - Sulla questione è giunta indirettamente anche la parola del Colle. Giorgio Napolitano ha parlato di equilibri costituzionali nel corso del suo intervento per la commemorazione di Giovanni Falcone nell'aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo: «Conta la crescita della coscienza civica e della fiducia nello stato di diritto - ha detto il capo dello Stato -. Fiducia che costituisce un vero e proprio capitale sociale e che può rafforzarsi solo in un clima di rispetto, in ogni circostanza, degli equilibri costituzionali da parte di tutti coloro che sono chiamati ad osservarli».