Stampa la notizia

CASO PIERO MARRAZZO.VIDEOPORNO COL MORTO.IL MISTERO DEL TRANS GIANGUARINO CAFASSO .

Roma 29 ottobre 2009 (Corsera.it)

I magistrati hanno deciso di effettuare nuovi accertamenti sulla morte del transessuale Gianguarino Cafasso.Perchè e come è morto Gianguarino Cafasso, il trans che diede il video compromettente ai Carabinieri? Si cercano altri politici caduti nella rete,forse un personaggio molto noto.

Natalie la transessuale che era in compagnia di Piero Marrazzo ha la bocca cucita,non parla.Ma di video ritrovati dalle autorità inquirenti comincia ad emergere che le dichiarazioni di tutti i testimoni non sono attinenti,anzi si contraddicono.Il video nella sua prima parte mostra Piero Marrazzo in pose private e imbarazzanti,e al contrario da quanto fino adesso anticipato,la somma in contanti sarebbe una parte del ricatto pagato dal Presidente della Regione per garantirsi il silenzio sulla vicenda da parte degli intervenuti.

In un articolo comparso sul Corriere della Sera ,Fiorenza Sarzanini si chiede : Che cosa sapeva Natalie di tutto questo? E quante altre volte il copione si è ripetuto? Il transessuale al momento ha ammesso quanto era già emerso dagli accertamenti degli investigatori del Ros, però alcune sue dichiarazioni sono coperte da «omissis» e questo fa presumere che possa aver forni­to l’identità di altre vittime. Uomini politi­ci o personaggi pubblici finiti nella rete dei ricattatori. Sembra ormai accertato che i due carabinieri del Trionfale avessero effet­tivamente ricevuto diverse «soffiate» sulla presenza di clienti che potevano essere mi­nacciati, tanto che i magistrati hanno deci­so di effettuare nuovi accertamenti sulla morte di Gianguarino Cafasso, l’uomo che gli stessi carabinieri hanno indicato come il confidente che aveva consegnato loro il video per accertare se davvero sia morto per cause naturali.