Stampa la notizia

CORRIERE DELLA SERA,ANCORA UNO SCOOP DI FIORENZA SARZANINI.DIEGO ANEMONE IL CAPO DEI CAPI DELLA CRICCA DEI GRANDI EVENTI.(CORSERA.IT)

Perugia 4 Marzo 2010(Corsera.it)

C'è un Capo dei Capi nel losco affaire dei Grandi Eventi della Protezione civile,e si chiama Diego Anemone."Tu sei il nostro capo",si rivolge così Angelo Balducci all'imprenditore partenopeo,parlando a nome di Guido Bertolaso.L'idea del Capo dei Capi,ci fa sorgere anche il sospetto,che il filo rosso che lega Guido Bertolaso,Angelo Balducci alla famiglia Anemone,possa avere qualche collegamento anche con la vicenda dei rifiuti a Napoli.Una contropartita.

Vincenzo Spadafora assume il figlio di Angelo Balducci,Filippo all'Unicef.Coinvolto anche il reparto dei servizi segreti che si occupa del rilascio del NOS,nulla osta di sicurezza,per quelle ditte riconosciute come affidabili.

continua all'interno

 

Dal Corriere della Sera. E fanno emergere nuovi contatti dei componenti della cricca come quello tra lo stesso Balducci e il consulente aziendale Luigi Bisignani, con il professor Valori e con l’ex segretario di Francesco Rutelli, Vincenzo Spadafora, che assume suo figlio all’Unicef. Ma l’indagine dovrà adesso verificare anche un’altra circostanza: il rilascio del "Nos" al gruppo Anemone. Si è infatti scoperto che il Gruppo ha ottenuto il «nulla osta di sicurezza» dai servizi segreti. Un riconoscimento che viene concesso soltanto a ditte che hanno particolari requisiti e possono così svolgere lavori per alcune istituzioni come appunto le sedi che ospitano gli apparanti di intelligence, quelle del Viminale, le caserme, le carceri e altre strutture «riservate». Saranno dunque i magistrati di Perugia a dover verificare se la procedura seguita sia stata regolare e se l’impresa avesse i titoli necessari.