Stampa la notizia

REPORT ANTIGUA SILVIO BERLUSCONI ANCORA NEI GUAI.
Secondo le testimonianze raccolte dalla redazione di Milena Gabanelli, il premier sarebbe coinvolto direttamente nell'operazione immobiliare. Berlusconi, che nel paradiso fiscale avrebbe investito 32 milioni di euro attraverso alcune società offshore, sarebbe infatti intervenuto in prima persona per ridurre il debito estero di Antigua di oltre 73 milioni.
Nel 2004 la Sace,

società controllata dal Tesoro che paga in anticipo le imprese italiane quando i governi stranieri non saldano le fatture per poi rivalersi sugli stessi governi, avrebbe infatti accettato di ricevere da Antigua - è la ricostruzione di Report - 11,3 milioni di euro al posto degli 84,5 pagati anticipatamente. L'attività immobiliare nell'isola sarebbe iniziata l'anno dopo.

La Sace HA confermato dal canto suo di aver ricevuto dal Governo di Antigua e Barbuda la somma di 11,3 milioni di euro "a saldo e stralcio" dei crediti vantati con lo stesso governo e ricostruisce il percorso di parziale recupero del credito in una nota inviata alla trasmissione Report, dopo aver declinato l'invito a partecipare al programma di Milena Gabanelli in onda stasera.

La trasmissione non è ancora andata in onda che è già polemica. Una coincidenza sospetta, rileva il portavoce di Italia dei Valori Leoluca Orlando, che chiede al presidente del Consiglio di «spiegare al Parlamento e al paese la sua reale posizione sugli investimenti immobiliari nell'isola di Antigua. Il dittatorello di Arcore rappresenta un pericolo per la democrazia del paese – continua Orlando in una nota - e per questo deve essere mandato a casa. Ci auguriamo che tutto ciò avvenga martedì, con il voto di sfiducia alla Camera».IL SOLE 24 ORE