Stampa la notizia

CARMELA MELANIA REA OMICIDIO SULLE TRACCE DELL'ASSASSINO

Ascoli Piceno 12 Giugno 2011 CORSERA.IT

Le indagini sulla morte di Carmela Melania Rea,pare siano ad una svolta.Gli inquirenti sembrerebbero orientati ad inserire il marito Salvatore Parolisi,tra gli indagati dell'omicidio.Forse un atto dovuto,forse spinti dall'opinione pubblica,forse spinti dall'idea che le altre strade indicate dallo stesso Salvatore Parolisi,si sono rivelate infondate.Ma perchè dovrebbero indagare Salvatore Parolisi se non ci sono elementi contro di lui? Perchè mettere sotto torchio proprio....

....il marito della vittima,che forse è vittima lui stesso,magari di un complotto? L'idea degli inquirenti è che comunque Salvatore Parolisi rimane il solo testimone attendindibile in questa strana vicenda,la sola ombra,in questo gioco di specchi.

La posizione del marito si fa giorno per giorno più delicata,proprio perchè nessun testimone,sembra poter confermare la versione di Salvatore Parolisi,il giorno della scomparsa della moglie Melania Rea-Nessuno ha visto....  

la donna al Colle San Marco,nessuno l'ha notata.Il racconto di Salvatore Parolisi sembra popolato di fantasmi,di ombre,luci,cucito insieme da elementi fuorvianti e spesso inattendibili.Malgrado non vi siano prove a suo carico,gl inquirenti devono dare una svlolta alle indagini e Salvatore Parolisi,per adesso sembra il solo protagonista sulla scena della scomparsa della donna.

Gli inquirenti sembrerebbero orientati ad inserirlo nella lista degli indagati,anche con lo scopo di costringerlo a parlare,confessare quanto ancora l'uomo tiene nascosto,circa le reali combinazioni tra istruttori e reclute all'interno della 235° Caserma Piceno.Quale gioco recondito tiene ancora celato nel mistero Salvatore Parolisi?

Melania Rea è scomparsa sotto gli occhi del marito,volatilizzata in pochi istanti,perduta per sempre.Gli inquirenti non hanno mai creduto alla versione di Salvatore Parolisi e lo hanno lasciato a piede libero,soltanto con lo scopo di giocare a scacchi con lui,un raffinato gioco di sponda per  coglierlo in fallo.Ma Salvatore Parolisi,fino ad oggi non ha lasciato intravedere alcun motivo del suo coinvolgimento con la omrte di sua moglie Melania Rea.Ma rimane un incubo ricorrente,quello di essere il solo testimone di quegli attimi terribili prima del delitto.Si potrà mai liberare da questo sospetto? Potrà Salvatore Parolisi capire lui stesso chi ha colpito la moglie e condurre gli inquirenti sulla pista giusta?

Oppure,insieme alla sua solitudine,agli errori commessi,sarà costretto a specchiarsi,vedere lui stesso,magari capire che forse qulacosa o qualcuno lo ha spinto verso il baratro?

CORSERA.IT COPYRIGHT