Stampa la notizia

WASHINGTON DEBITO PUBBLICO USA SULL'ORLO DELLA TERZA GUERRA MONDIALE

New York 27 Luglio 2011 ORE 19.10 CORSERA.IT

GLI EFFETTI NEFASTI DI UN IPOTETICO DEFAULT DELLA FINANZA PUBBLICA AMERICANA,POTREBBERO ESSERE PARAGONABILI A QUELLI DI UNA TERZA GUERRA MONDIALE,CON IL PIENO COINVOLGIMENTO DI TUTTI I MERCATI FINANZIARI MONDIALI,SIA AZIONARI CHE OBBLIGAZIONARI.QUELLA A CUI STIAMO ASSISTENDO IN QUSTE ORE è UNA CORSA CONTRO IL TEMPO,CHE HA SCATENATO UNA VERA E PROPRIA GUERRA TRA DEMOCRATICI E REPUBBLICANI.UN PIENO ASSAGGIO DI COME SARA' LA PROSSIMA CAMPAGNA ELETTORALE PER LA PRESIDENZA DEGLI STATI UNITI.IL MONDO SEGUE CON IL FIATO SOSPESO QUESTA DIATRIBA,MENTRE I MERCATI AZIONARI DEL VECCHIO CONTINENTE ANCHE OGGI NON SONO RIUSCITI A RESISTERE ALLA SPECULAZIONE FINANZIARIA E ALLE VENDITE DEI BOND GOVERNATIVI,DA PARTE DELLE PRINCIPALI ISTITUZIONI FINANZIARIE DEL PIANETA.SI VENDONO BOND ITALIANI A PIENE MANI,SI VENDONO AZIONI DEI PRINCIPALI....

.....ISTITUTI DI CFREDITO.INSOMMA COME BEN SAPETE STIAMO ASSISTENDO AD UNA VERA E PROPRIA CARNEFICINA DEI NOSTRI MECATI.MA SIAMO PRONTI PER LA RISCOSSA,NIENTE ANCORA SEMBRA PERDUTO.

Come anticipato dal CORSERA nel corso della giornata,l'accordo sul piano di finanza pubblica, per aumentare il tetto del debito pubblico americano,il cosIddetto ceiling,sembra agli sgoccioli.I due partiti contrapposti, Democratici e Repubblicani, hanno messo a punto la versione del loro piano e sono pronti a confrontarsi al Congresso per la votazione,che dovrebbe avvenire(nella speranza che non vi siano altri colpi di scena) domani giovedì 23 Luglio nella prima mattina.Debito USA l'accordo,anzi il compromesso sembra essere ormai ....

.....sulla carta,come risulta dai due piani di finanza pubblica,messi a punto dalle due controparti Democratici e Repubblicani.Tutti e due i piani prevedono il taglio della spesa pubblica per 1.3 trillioni di dollari entro il 2021.Entrambi escludono di aumentare le tasse ai contribuenti americani e qui troviamo la prima grande concessione offerta dai democratici ai repubblicani.I due piani di finanza pubblica dovranno passare le forche caudite della valutazione dell'Ufficio del Budget del Congresso e risulta che i piani hanno tagliato la spesa pubblica in misura ridotta di quanto era apparso nelle prime stesure.

The two plans with the best chance of averting a catastrophic default on U.S. debt come from Republican House Speaker John Boehner and Democratic Senate Majority Leader Harry Reid. Both plans claim more than $1 trillion in domestic cuts before 2021. Both plans leave taxes alone. Both plans got scored by the Congressional Budget Office. And both plans apparently cut less -- much less -- than they claimed.

The fact that Democrats are proposing the larger spending reductions is a big win ... for Republicans.

I've graphed the year-by-year domestic cuts in the Boehner plan (red) and the Reid plan (blue), going by the CBO projected cuts relative to the adjusted March 2011 baseline. The surprising upshot is that the Democrat's plan cuts more, and it cuts more faster. That might sound like a "win" for Democrats. It's not. The fact that Democrats are proposing trillion-dollar spending cuts without tax increases is an ideological win for conservatives, no matter how the next few days play out politically.