Stampa la notizia

CORSERA ENEL SCANDALO FULVIO CONTI MOCHOVCE LA CENTRALE NUCLEARE FANTASMA MILIONI DI EURO BUTTATI DALLA FINESTRA

ROMA 2 GENNAIO 2013 CORSERA.IT

ROMA RISORGE AMBIENTE.LA CENTRALE NUCLEARE FANTASMA DI MOCHOVCE.

SCRIVI  REDAZIONE@CORSERA.IT INTERVIENI SUI TEMI DELL'AMBIENTE E DELL'ENERGIA SU CANALE 86 DIGITALE TERRESTRE ONE TELEVISON OGGI IN DIRETTA ALLE ORE 19.00 MATTEO CORSINI AFFRONTA I TEMI CALDI DELLA GIORNATA:ENEL UN'AZIENDA COLABRODO.COME SARA' IL BILANCIO DEL 2012.FERMI TUTTI GLI APPALTI IN ITALIA.COME MAI?COSA FA FULVIO CONTI?

ENEL SCANDALO  DI MOCHOVCE,SPESI 3 MILIARDI DI EURO PER UNA CENTRALE NULEARE FANTASMA.LA PRODUZIONE DI ENERGIA DOVEVA PARTIRE DA ALMENO DUE ANNI MA E' TUTTO FERMO.GLI APPALTI AFFIDATI TUTTI AD AZIENDE INTERNAZIONALI.NON HA PARTECIPATO ALCUNA ....

AZIENDA ITALIANA COME MAI?

CORSERA.IT APRE UN'INCHIESTA SUL PIU' GRANDE SCANDALO ITALIANO QUELLO DELL'ENEL,LE CUI ACQUISIZIONI COME ENDESA,NEL CORSO DEGLI ANNI SI SONO RIDOTTE DI BEN OLTRE IL 70%,DEL LORO...

VALORE INIZIALE.LA SOCIETA' DI PROGETTAZIONE ENEL SPA CHE DOVREBBE TROVARE CONTRATTI PER L'AZIENDA E' FERMA,COME MAI?

ENEL UNA SOCIETA' IMPORTANTISSIMA E VITALE PER L'ECONOMIA ITALIANA SCHIACCIATA DALL'INDEBITAMENTO SPAVENTOSO,MOLTA PUBBLICITA' IN ITALIA ,MOLTE CHIACCHIERE E POCHI FATTI.I DIRIGENTI DELL'AZIENDA NON PORTANO CONTRATTI ALLA SCOEITA',COME MAI?

Secondo l’agenzia di stampa Sita, la costruzione del terzo e quarto gruppo della centrale nucleare di Mochovce è in leggero ritardo rispetto ai piani. Il produttore di elettricità Slovenske Elektrarne (SE), che sta realizzando la costruzione, li avvierà un anno più tardi del previsto. Nella conferenza stampa annuale di Enel, azionista di riferimento di SE, il ceo del gruppo italiano Fulvio Conti ha ammesso che «la terza unità entrerà in esercizio verso la fine del 2013 e la quarta a metà del 2014. Il rinvio è stato causato da diversi fattori, quali i lavori di costruzione, e gli stress test [obbligati dall’UE dopo l’incidente di Fukushima], i quali, tra l’altro, hanno dato risultati egregi».

Le previsioni fino ad oggi erano che Slovenske Elektrarne avrebbe avviato la terza unità a fine 2012 e la quarta otto mesi più tardi.

Le due nuove unità di Mochovce, i cui lavori di costruzione sono partiti ufficialmente il 3 novembre 2008, dovrebbero costare circa 2,8 miliardi di euro. Le unità avranno una capacità installata di 880 megawatt. Nel giugno 2009 sono stati conclusi i contratti con i principali appaltatori: Skoda Jadrove Strojirenstvi (JS), Atomstroyexport, Vuje, Enseco, Inzinierske stavby Kosice e Enel Ingegneria e Innovazione. Da inizio 2008 sono stati spesi 347 milioni di euro per le opere di costruzione.

Slovenske Elektrarne, acquistata da Enel al 66% dallo Stato slovacco nella primavera 2006, è il maggior produttore di energia elettrica in Slovacchia e il secondo nell’intera Europa centro-orientale (CEE). Gestisce una capacità installata di 5.737 MW nelle sue centrali, che includono due impianti nucleari (Mochovce e Jaslovske Bohunice), due centrali termiche e trentaquattro centrali idroelettriche.

(Red)