Stampa la notizia

UNIVERSITA' TELEMATICHE STATALI MARIA CHIARA CARROZZA TEST INVALSI PIU' RIGOROSI STOP AGLI ASINI CHE DIVENTANO DOTTORI
Roma 20 Ottobre 2013 Corsera.it Il Ministro Maria Chiara Carrozza sembra finalmente aver fatto guerra agli asini che diventano dottori.I test invalsi vanno migliorati ed applicati a tutti gli atenei tradizionali e on line.Il ministro dell'Istruzione, Maria Chiara Carrozza, ha fatto il punto sui test Invalsi, sui quali ha espresso la necessità di un forte cambiamento. «Ho sostenuto fin dall'inizio del mio incarico i sistemi di valutazione Invalsi e Anvur, ho anche messo a disposizione tutti i dati in nome della trasparenza. È necessario però valutare le competenze in uscita dall'università e confrontarle, partendo dal metodo Invalsi che va migliorato e adattato all'università: voglio sapere se gli studenti escono dagli atenei con una laurea in grado di essere alla pari con quelle di altri Paesi». NUOVE NORME A FAVORE DEI PROFESSORI. In un'intervista sul quotidiano La Stampa, il ministro ha sottolineato che «i test Invalsi andrebbero fatti all'uscita dell'università. Nell'ultima analisi Ocse-Pisa c'era un dato», ha continuato, «che secondo me è drammatico: la media dei laureati italiani ha competenze paragonabili a quelle di uno studente di scuola secondaria del Giappone. Le politiche dell'istruzione degli ultimi 20 anni hanno portato scarsi risultati, è necessario cambiare rotta». «Università, scuola e ricerca», ha spiegato, «vengono gestite attraverso norme comuni all'intera pubblica amministrazione, che possono essere adeguate per gli Uffici del Catasto ma non i campi in cui si fa conoscenza. In questi ambiti ci vuole altro, norme diverse che rispettino la specificità del lavoro dei professori».
Inserisci il testo della notizia