Stampa la notizia

MERIBEL INCIDENTE MICHEAL SCHUMACHER TRAUMA CRANICO SI AGGRAVA QUADRO CLINICO
Michael Schumacher è in coma e in condizioni critiche. Il suo quadro clinico si è aggravato, secondo quanto riferisce un comunicato dell’ospedale di Grenoble, dove è ricoverato dalla tarda mattinata di domenica. È vittima di un incidente sugli sci: è caduto mentre si cimentava in un fuori pista a Meribel, località delle Alpi francesi dove possiede una casa. Indossava il casco ma ha battuto la testa su una roccia, probabilmente all’incrocio con due piste; erano all’incirca le 11 del mattino. I soccorsi sono stati tempestivi. Inizialmente, con un elicottero, è stato trasportato a Moutiers, piccola cittadina della Savoia, poi è stato deciso di trasferirlo a Grenoble, dove il centro ospedaliero è più grande e attrezzato. Il tedesco, 45 anni il prossimo 3 gennaio, è arrivato qui alle 13.30, già in coma, ed è stato immediatamente sottoposto a un intervento neurochirurgico per un grave trauma cranico con emorragia cerebrale. Al suo capezzale ora ci sono la moglie Corinna Betsch e i figli Gina Maria e Mick, con il quale sciava. C’è attesa per la conferenza stampa convocata per lunedì mattina dai medici.
Michael Schumacher è in coma e in condizioni critiche. Il suo quadro clinico si è aggravato, secondo quanto riferisce un comunicato dell’ospedale di Grenoble, dove è ricoverato dalla tarda mattinata di domenica. È vittima di un incidente sugli sci: è caduto mentre si cimentava in un fuori pista a Meribel, località delle Alpi francesi dove possiede una casa. Indossava il casco ma ha battuto la testa su una roccia, probabilmente all’incrocio con due piste; erano all’incirca le 11 del mattino. I soccorsi sono stati tempestivi. Inizialmente, con un elicottero, è stato trasportato a Moutiers, piccola cittadina della Savoia, poi è stato deciso di trasferirlo a Grenoble, dove il centro ospedaliero è più grande e attrezzato. Il tedesco, 45 anni il prossimo 3 gennaio, è arrivato qui alle 13.30, già in coma, ed è stato immediatamente sottoposto a un intervento neurochirurgico per un grave trauma cranico con emorragia cerebrale. Al suo capezzale ora ci sono la moglie Corinna Betsch e i figli Gina Maria e Mick, con il quale sciava. C’è attesa per la conferenza stampa convocata per lunedì mattina dai medici. Schumacher in una foto del 2006 a Madonna di Campiglio Schumacher in una foto del 2006 a Madonna di Campiglio IL BOLLETTINO DELL’OSPEDALE -«Il signor Schumacher è arrivato a Grenoble , in seguito a un incidente sugli sci avvenuto in tarda mattinata. Presentava un grave trauma cranico ed è arrivato in ospedale in coma. Si è reso necessario un immediato intervento neurochirurgico e la situazione resta critica», riporta il bollettino medico dell’ospedale, emesso intorno alle 22.00. A seguire l’evolversi della situazione è arrivato anche il professor Gerard Saillant, giunto appositamente da Parigi, che l’aveva operato in occasione del suo violento incidente a Silverstone nel 1999, quando si fratturò la gamba destra. Saillant è un esperto di neurochirurgia. INDAGA LA POLIZIA-La polizia sta indagando sulla caduta. Dopo l’impatto il «barone rosso» era scioccato, un po’ scosso ma cosciente, riferiscono i testimoni. La rete, Twitter in particolare, è invasa da messaggi di solidarietà che invitano il campione a non mollare e parlano di «destino crudele». I TWEET DEGLI AMICI E DEI RIVALI DI SEMPRE - Arrivano intanto gli auguri da tanti ex colleghi, come Massa, Grosjean, e Brundle, mentre Olivier Panis, che vive proprio a Grenoble, è accorso sul posto. Uno degli ultimi tweet è quello di Giancarlo Fisichella, ex rivale del tedesco: «Io ti conosco Michael, sei un grande. Questa è la corsa più difficile, ma sono certo che vincerai di nuovo». «Spero che Michael Schumacher guarisca presto! Tutto i miei migliori auguri per lui e la sua famiglia» twitta invece Adrian Sutil. «Speriamo che l’incidente di Michael Schumacher non sia troppo male e che sia assolutamente risolvibile. Forza pazzo coraggioso!», lo incita l’ex pilota inglese Martin Brundle. Nick Heidfeld spera invece «di ricevere ben presto qualche bella notizia», mentre Heikki Kovalainen si augura «un pronto recupero in breve». Nei pressi dell’ospedale si è già radunata una folla di persone in attesa di notizie.