Stampa la notizia

Domenico Diele investe ed uccide una donna di 48 anni, positivo al narcotest,rischia 10 anni di galera
L'attore Domenico Diele, 32 anni, la notte scorsa ha investito e ucciso una 48 enne nei pressi dell'uscita autostradale di Montecorvino Pugliano, nel Salernitano. Diele, che guidava sotto l'effetto di supefacenti, è stato arrestato con l'accusa di omicidio stradale aggravato. L'attore, senese di origini, ma trapiantato da tempo a Roma, si trovava in zona per le riprese del film "Una vita spericolata" del regista Marco Ponti. Diele, volto emergente del cinema e della fiction, ha recitato in diverse pellicole, tra cui "Acab", e in numerose serie di successo della tv, come "Don Matteo" e "1993".
Dopo l’articolo 589 del codice penale – quello che riguarda l’omicidio colposo – sono stati inseriti un bis e un ter. Il primo prevede da due a sette anni di reclusione per chiunque causi la morte di una persona come conseguenza della violazione delle norme stradali e il carcere da otto a dodici anni per omicidio colposo commesso da un conducente in stato di ebbrezza alcolica, con un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro, o sotto l’effetto di droghe. Se il conducente esercita professionalmente l’attività di trasporto di persone e di cose, si applica la stessa pena con tassi alcolemici inferiori: il limite è fissato a 0,8 grammi per litro.