Stampa la notizia

Migranti,Prof.Barberini : "Libia lager a cielo aperto,salviamo almeno le donne e i bambini "

Roma 27 Settembre 2017 .Si inaugura tra poche ore a Roma, presso la Sala Vittoria dell'Università Guglielmo Marconi, la 1° Conferenza Multilaterale dei paesi del Mediterraneo sul fenomeno dell'immigrazione, a cura del Professor Avvocato Massimiliano Barberini .Alla kermesse internazionale partecipano le rappresentanze diplomatiche di 92 paesi e molte istituzioni italiane.Nelle ultime ore molti Ministri della Repubblica Italiana si sono sfilati."Raggiunto l'accordo con i Libici,la questione migranti sembrerebbe come conclusa.Ma noi tutti dobbiamo essere coscienti che la Libia si è trasformata in un immenso lager a cielo aperto,dove migliaia di migranti sono confluiti dopo i loro interminabili viaggi della speranza.E' come avessimo messo un tappo a questa fuga di massa,ma adesso migliaia di persone,uomini,donne e bambini,sono rimasti in trappola,nelle mani di carcierieri spietati e feroci." "Le condizioni dei migranti sono impossibili e tutto dobbiamo fare noi europei che dimenticare la storia,mi riferisco al genocidio degli ebrei.Anche se il paragone appare azzardato,dobbiamo vigilare affinchè tutto questo non accada"."L'Unione Europea dovrebbe almeno salvare le donne e i bambini,strappare queste creature dalle mani dei carnefici,al contrario sembrano sordi ad ogni richiamo."
La Conferenza multilaterale del Mediterraneo si apre così,coglie l'attimo preciso di un momento difficile."Noi tutti dobbiamo essere coscienti che questa diaspora della miseria,della disperazione adesso rischia di trasformarsi in un immensa tragedia umana e noi europei non possiamo rimanere impassibili.Si deve fare qualcosa subito,evitare che questa gente scompaia dalle cartine geografiche,come e peggio di un naufragio in mare."

 

La Conferenza si apre alle ore 9.00 in Via Vittoria Colonna 11 presso la Sala Vittoria Colonna dell'Università degli studi Guglielmo Marconi