Stampa la notizia

CorSera Espulsione Gianluigi Paragone, voltagabbana e ruffiano da Credirent a senatore del Movimento Cinque Stelle

CorSera.it 

Conobbi Gianluigi Paragone, all'epoca direttore de La Padania, quando noi del CorSera.it rispolverammo le note vicende della banca dei leghisti la Credirent, fallita per le sofferenze finanziarie, i noti crediti inesigibili finiti nelle tasche degli amici degli amici. L'equazione era semplicistica ma efficace: come fa un partito che ha mandato a gambe all'aria una banca a governare il paese? L'ineffabile Gianluigi Paragone mi chiamò al telefono più di una volta per protestare contro quella campagna giornalistica.In quel momento gli interessi di Papappagone coincidevano con quelli della Lega, poi quando ha fiutato l'opportunità di una candidatura con il Movimento Cinque Stelle si è fiondato,mollando i vecchi commilitoni della Lega Nord. Adesso vede la crisi, e quindi ha agito per precostituirsi la strada per tornare indietro. Un semplice voltagabbana da coito interrotto. La forma del cranio, mi pare ci sia. Il resto lo recitano i fatti.(CorSera.it ) Dr.Matteo Corsini