NORMAN ATLANTIC TRAGHETTO IN FIAMME 300 PERSONE IN BALIA DEL MARE FORZA 8 ONDE DI SEI METRI

Il mare forza 7-8, onde alte sei metri, vento a oltre 50 nodi. In queste difficilissime condizioni i soccorritori, italiani e greci, stanno lavorando per portare in salvo i passeggeri e i membri dell’equipaggio del traghetto Norman Atlantic, su cui all’alba è scoppiato un incendio nel settore garage. Drammatiche le testimonianze da bordo: “C’è freddo e fumo, moriremo di freddo”. E’ una corsa contro il tempo. Il comandante ha comunicato che “la nave è ingovernabile“, è alla deriva verso l’Albania e ora è anche inclinata a causa dell’acqua utilizzata per spegnere le fiamme. Sono 190 al momento le persone portate in salvo, secondo il bilancio della Marina Militare, mentre a bordo ci sono ancora 287 persone. C’è una vittima: è un passeggero greco, Georghios Doulis, che ha perso la vita mentre cercava di salire su una scialuppa. Difficile capire invece quanti sono i feriti: al momento se ne contano almeno 6. Da Brindisi sono partiti alcuni rimorchiatori: uno di questi ha tentato di agganciare il traghetto ma il cavo lanciato dalla prua del traghetto si è fuso perché di un materiale che non ha retto il calore delle lamiere surriscaldate dall’incendio.

 
Commenta questo articolo

Tutti i commenti