Martedi' 19 Ottobre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766

IN PRIMO PIANO

Cronaca

CORSERA MILANO INCENDIO VIA ANTONINI BRUCIA GRATTACIELO EVACUATE DECINE DI FAMIGLIE UN DISASTRO. MONITO ANNUNCIATO DA CORSERA.IT

29 Agosto 2021

Milano 29 agosto 2021 CorSera.it 

Incendio nel pomeriggio nella zona sud di Milano: le fiamme divorano la facciata di un grattacielo in Via Antonini.

Lo stabile, che conta 15 piani, è situato nella periferia del capoluogo lombardo, ai numeri 32 e 34 di via Antonini. Al suo interno sono domiciliate 70 famiglie.

Secondo quando riportato inizialmente dai media locali e confermate dai Vigili del Fuoco, e fiamme si sono propagate dall'ultimo piano, provocando il crollo di alcune vetrate della facciata.

Un grattacielo di via Antonini, a Milano, è stato avvolto dalle fiamme intorno alle 17.45 di domenica 29 agosto. Come riporta il Corriere della Sera, l’intero palazzo di 15 piani è divampato come una gigantesca “torcia”; sono in corso le operazioni di spegnimento grazie all’intervento dei vigili del fuoco, e al momento non si registrano feriti.

Milano, maxi incendio in palazzo di 15 piani: avvolto come una torcia

Decine i mezzi di soccorso che si sono recati sul luogo. Stando alle prime informazioni, l’incendio sarebbe scaturito dal 15esimo piano del palazzo, per poi divampare fino a coinvolgere tutto l’edificio attraverso il rivestimento esterno. Non è chiaro da cosa si sia originato.

Il rivestimento esterno del palazzo è andato completamente distrutto, lasciando visibile solo la struttura interna del grattacielo.

Milano cronaca

CORSERA MILANO CRONACA VIA ANTONINI INCENDIO GRATTACIELO BRUCIA COME UN CERINO, PERICOLO PER BOSCO VERTICALE DA EVACUARE SUBITO

29 Agosto 2021

Milano 29 agosto 2021 

Un grosso incendio ha praticamente distrutto un palazzo di 15 piani in via Antonini, nella periferia sud di Milano. Sul posto sono accorse numerose squadre dei Vigili del fuoco e molte ambulanze. 

L'incendio, iniziato attorno alle 17.45 e ancora in corso, ha interessato due civici, il numero 32 e il numero 34 di Via Antonini, dove abitano, secondo quanto si è appreso, circa 70 famiglie.

Ancora incerto il numero di persone ancora presenti nel palazzo. 

Sono in corso le operazione per verificare se all'interno ci siano ancora persone intrappolate dalle fiamme. 

In strada ci sono al momento centinaia di persone, tra residenti e curiosi, mentre dal palazzo continua ad alzarsi una densa colonna di fumo nero. 

 "Abbiamo sentito odore di fumo e siamo subito scappati via. Non pensavo fosse così grave": è quanto ha raccontato all'ANSA una donna residente nel palazzo di via Antonini, divorato dalle fiamme. La donna è scappata dal 15/o piano da dove sarebbe partito il rogo. "I vigili del fuoco mi hanno detto che sarebbe partito dall'altro lato del mio piano - continua la donna - dove vive un ragazzo che dovrebbe essersi messo in salvo". 

Finanza

CORSERA REAL ESTATE ITALIA MATTEO CORSINI NON SOLO WARREN BUFFET, IL SETTORE IMMOBILIARE IN GRANDE FERMENTO FOCUS SUGLI ASSET ANTICICLICI COME CLINICHE E STRUTTURE SANITARIE

26 Agosto 2021

London 26 agosto 2021 CorSera.it 

Intervista a Matteo Corsini Presidente di Corsini real estate consulting London Roma Milano Hong Kong New York Parigi Tiblisi Barcellona Madrid Bonn 

Mercato immobiliare Italia i big del settore finanziario mondiale sono all'opera nella penisola, da Apollo a Warren Buffet , tutti si tanno rifocalizzando sul settore del real estate che nei prossimi anni dovrebbe dare grandi soddisfazioni. "Ma ci siamo anche noi italiani a fare la differenza nel real estate italiano. La Corsini real estate ha maturato nel corso di circa 30 anni di attività, relazioni con i maggiori investiotori a livello planetario. In Italia sono in maggior spolvero i settori anticiclici come quello sanitario, cliniche, strutture ospedaliere, rsa e via dicendo. Gli investitori internazionali cercano avidamente queste proprietà in tutte le regioni italiane, sopratutto quelle convenzioniate. Il settore turistico ricettivo sta soffrendo la crisi dovuta alla pandemia, ci sono pertanto molte occasioni che stiamo prendendo in considerazione, sopratutto con debiti stressati che consentono ai fondi IRR, di realizzare dei ritorni giustificati per gli investimenti effettuati. Siamo molto positivi sul mercato e disponibili ad analizzare tutte le operazioni che ci vengono segnalte sia dagli operatori professionisti sia dai proprietari degli imobili. Corsini real estate opera con circa 680 fondi internazionali con una disponibilità finanziaria senza eguali, sia per acquisto sia per contratti di finanziamento ad operatori specializzati nel settore. " 

 

Corsini real estate 

corsinicase@gmail.com 

Immobiliare Roma

CORSERA IMMOBILIARE ROMA COLDWELL BANKER CAPO LE CASE, L'ATTICO PIU' ABUSIVO DI ROMA. STORIA DI MALCOSTUME E DEI SOLITI BIDONI ALLA ROMANA

21 Agosto 2021

Roma 21 agosto 2021 by Elena Frusone storica dell'arte Brindisi 

Mi è capitato di scorrere gli annunci di Immobiliare.it e scorgere la vendita di un attico in Via Capo le Case, commercializzata da tal Alessandro Beddini della società Coldwell & Banker. Attico pregevole con una bella terrazza, con il raddoppio della superficie per tramite di soppalchi del tutto fuori norma, quelli ad uso residenziale dovrebbero avere altezza di 2.70 dal pavimento dell'appartamento al calpestio del soppalco e da questo di 2.70 al soffito dell'abitazione. L'altezza non arriva a 2.20 e nei soppalchi sono state realizzate camere e addirittura bagni. La casa viene commercializzata come 150 mq, in realtè sono 60 alla pianta del calpestio. Nel centro storico non sono consentiti aumenti di superficie con l'ausilio dei connettori verticali. Insomma la casa si presenta come un guazzabuglio di abusi edilizi . C'è davvero da ridere.

Mi domando se siano state rispettate tutte le normative edilizie sulla staticità dell'immobile e quelle sismiche. Se realizzato tramite condono poi, l'edificio dovrà rinnovare la preziosa agibilità imprescindibile quando siano state effettuate modifiche all'interno degli stabili, anche di fine 800. Quando un agente immobiliare sostiene che in uno palazzo del 1800 non è dovuto il certificato di agibilità mente. Per le costruzioni edificate prima del 1934, oggetto di successivi interventi previsti dall’art. 22 comma 1 del D.P.R. n. 380/2001 è necessario richiedere o rilasciare il Certificato di Agibilità.

Mi domando come fa la Coldwell & Banker a commercializzare la casa abusiva e inagibile senza ritirarla dal mercato ? Questo mercato vive in un sistema di illegalità diffusa e devo dire che molti agenti più o meno blasonati si prestano a commercializzare bidoni. Forse non sanno che vendere una casa inagibile, senza renderlo noto al potenziale compratore , costituisce una fattispecie criminosa, quella della frode contrattuale. 

Il rilascio del condono edilizio, sia ai sensi della l. 47/1985, che ex l. 724/94 ed ex l. 326/03 è subordinato alla presentazione dei documenti previsti per legge, tra cui, per le opere abusive con volume complessivo superiore a 450 mc, del certificato d’idoneità statica delle opere eseguite.

ALTRE NOTIZIE

Esteri

CORSERA AFGHANISTAN LA BANDIERA DEL CALIFFATO SUL PALAZZO PRESIDENZIALE, TORNA IL TERRORE DELL'EMIRATO ISLAMICO, PRESTO TAGLIERANNO LE TESTE E LE MANI DEI CIVILI

-->16 Agosto 2021

Kabul 16 agosto 2021 by Sarah Ferguson 

A guardarli assiepati davanti alla scrivania delle stanze del potere, sembrano un branco di pecorai impolverati e puzzolenti, pronti a fare scempio degli esseri umani e delle donne , come fanno da sempre.Bande di criminali assassini che andrebbero spazzati via dalla faccia della terra senza alcuna pietà. Adesso mostrano il volto buono per impadronirsi del potere, quando gli stranieri saranno andati via, comincerà la vendetta, che sarà spietata e feroce pubblica. Vedremo la gente appesa ai forconi, sgozzata in pubblico, martorizzata da terribili torture, le donne rese schiave e le bambine prese in mogli per essere stuprate. Non facciamoci ingannare dal volto mite dei talebani di oggi, attendono che le forze americane fuggano via, per sollevare le urla omicide contro gli indifesi civili. Biden commette un errore a lasciare Kabul, il mondo occidentale assisterà allo strazio di altri innocenti. Salviamo l'Afghanistan dalla brutalità dei terroristi, salviamo il mondo dalla ferocia di un branco di assassini comuni. Inutile progredire e vivere nel nostro dorato mondo occidentale se dopo dovremo nasconderci dietro al palmo della mano per non vedere, ascoltare, stordirci dalle brutalità di questi fanatici religiosi che da sempre compiono straziando tutti coloro che riconoscono come avversari.

Esteri

CORSERA AFGHANISTAN LA BATTAGLIA PER LA CONQUISTA DI KABUL,IL MONDO OCCIDENTALE INERME DOVRA' ASSISTERE AL MASSACRO DEI CIVILI E DELLE DONNE INNOCENTI

-->15 Agosto 2021

Kabul 15 agosto 2021 CorSera.it 

Il mondo occidentale difenda Kabul o torneremo allo scempio delle teste tagliate dei fanatici talebani.

I talebani avanzano verso Kabul. Il mondo occidentale dovrà assistere nei prossimi giorni al massacro di civili e allo strazio dei corpi di migliaia di donne. Noi, l'Europ,a assisteremo senza poter far nulla contro la distruzione di un paese, ancora una volta spettatore della violenza dei fanatici talebani, esercito della paura e dell'orrore. Dovremo abituarci ancora al nauseabondo fetore del sangue, delle mutilazioni, delle lapidazioni. Noi mondo occidentale dovremo assistere all'eccidio di migliaia di innocenti, a veder capitolare germogli di democrazia e ragazzi e ragazze vivere nella tragedia di un sistema dittatoriale, feroce, che umilia e uccide i propri concittadini come animali.

 I talebani hanno attaccato Paghman, un zona nella periferia di Kabul, come topi assetati di sangue intendono entrare nella metropoli senza lasciare scampo agli oppositori.

L'Europa e il mondo occidentale dovranno assistere allo strazio di nuove vittime, al selvaggio impietoso taglio delle teste, al sangue, al massacro, all'idea di libertà che affievolisce, come fosse sangue di una emorragia inarrestabile, nello spirito e nel corpo della società afghana che tornerà nel terrore medioevale di bande di psicopatici. John Biden ha inviato oltre 5000 marines americani che dovranno presidiare l'aereoporto di Kabul, mentre 30 mila persone cercheranno di evacuare la città. John Biden ha dichiarato che un anno o cinque anni in più non sarebbero serviti a niente, se l'esercito afghano ha spontaneamente deciso di lasciare il potere ai talebani. I talebani hanno attaccato Paghman, un distretto di Kabul. Lo riferiscono media vicini agli insorti. Non esistono ancora conferme ufficiali dell'attacco, che segnerebbe l'inizio della battaglia per il controllo della capitale afghana.  Tre elicotteri sono atterrati nel palazzo presidenziale di Kabul. Lo riferisce Al Arabiya. Attacco a maggiore prigione Kabul I talebani hanno attaccato la prigione di Pul-e-Charki, la maggiore di Kabul e dell'Afghanistan, con 5 mila detenuti. Lo riferiscono i canali Twitter espressione dei talebani, che hanno diffuso anche un presunto video dell'assalto. Gli insorti hanno inoltre comunicato di aver preso il controllo di alcune postazioni di sicurezza a Paghman, un distretto della capitale. La battaglia per Kabul è iniziata. Bbc: attacco Usa a aeroporto Kandahar Di fronte all'avanzata travolgente dei Talebani in tutto l'Afghanistan, Washington risponde con un attacco ae