HOTLINE: +39 335 291 766

IN PRIMO PIANO

Covid-19

CORSERA CORONAVIRUS OLTRE 23 MILA CASI IN UN GIORNO , SI CORRE VERSO IL LOCK DOWN GENERALE IN TUTTA ITALIA

06 Marzo 2021

Roma 6 marzo 2021 CorSera.it

I dati chiave del Ministero della Salute di oggi sul coronavirus in Italia. Si registrano 23.641 nuovi casi con 355.024 tamponi e 307 vittime. Ieri si erano  24.036 casi con 378.463 tamponi e 297 vittime.  I tamponi totali in Italia sono 42.071.509 da inizio emergenza. Il numero complessivo delle vittime ad oggi è di 99.578 decessi verificatisi dall'inizio della pandemia. Con quelli di oggi diventano 3.046.762 i casi totali di Covid in Italia da inizio emergenza. Attualmente i positivi sono 465.812 (+9.342), 442.540 le persone in isolamento domiciliare (ieri 433.571). I ricoverati in ospedale con sintomi sono 20.701 (ieri 20.374) di cui 2.571 in Terapia intensiva. I dimessi/guariti sono 2.481.372 con un incremento di 13.984 unità nelle ultime 24 ore. In Lombardia 5.658 nuovi casi e 67 decessi Sono 5.658 i nuovi positivi al Coronavirus in Lombardia, nelle ultime 24 ore, a fronte di 58.505 tamponi effettuati, su un totale di 6.937.085 da inizio emergenza. E' quanto si legge nel bollettino di oggi del Ministero della Salute e della Protezione Civile. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 67 decessi (61 ieri) che portano il numero delle vittime complessive, in regione, a 28.705. Le persone ricoverate con sintomi, in Lombardia, sono 4.934, di cui 565 in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 75.155 soggetti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza sono 520.251 (+1.065).

Interni

CORSERA CORONAVIRUS CONFERENZA REGIONI NUOVO DPCM VIA LIBERA FINO AL 6 APRILE 2021. MARIO DRAGHI IMPANTANATO NEL RITARDO VACCINI

01 Marzo 2021

Roma 1 marzo 2021 CorSera.it

La conferenza delle Regioni via libera al nuovo Dpcm sulle misure anti-Covid valide fino al 6 aprile. Il documento dovrebbe essere definito tra lunedì e martedì. Prima della firma del presidente Mario Draghi ci potrebbero essere altre riunioni tecniche per completare alcuni passaggi che consentiranno di chiudere il pacchetto sulle nuove norme. Sembra dunque che da parte delle Regioni non ci sarebbero paletti o motivazioni che impedirebbero il via libera al testo. Nulla osta delle Regioni anche per lo spostamento al lunedì dell'entrata in vigore delle misure e per l'istituzione di una cabina per la modifica dei 21 parametri. Tra i miglioramenti chiesti nel parere ci sarebbero la richiesta di una distinzione più puntuale tra attività che rischiano di aumentare la mobilità e altre più compatibili con la lotta al Covid, oltre ad una maggiore attenzione alla scuola. - 

Calcio

CORSERA MAURIZIO SARRI IN PANCHINA FALSATO CAMPIONATO DI SERIE A. INTER VOLA VERSO LO SCUDETTO, JUVENTUS AMMAZZA ALLENATORI

28 Febbraio 2021

Roma 1 marzo 2021 London Pauline Garriniello indipendent blogger

Andrea Pirlo, troppo brocco per essere vero ! 

Campionato di Serie A 2020/2021 falsato per l'assenza di Maurizio Sarri, forse l'unico allenatore che avrebbe potuto vincere ancora lo scudetto con la Juventus e con il Napoli, se non avesse commesso il delitto di cedere ai richiami delle muse inglesi e poi delle torinesi. Maurizio Sarri avrebbe vinto tutto con il suo Napoli, questo l'unici rimpianto dei tifosi italiani e degli amanti del bel calcio. Ma la Juventus , ama fare e disfare, uterina come i suoi massimi dirigenti, Andrea Agnelli e il suo amico biondino Palev Nedved. Non si sa dove stiano andando e cosa stiano facendo. Il progetto di una nuova Juventus con Andrea Pirlo è già da accontonare, non funziona neanche con Ronaldo Dybala e tutti gli altri. Sembra incredibile ma nessuno mi toglie dalla testa che Maurizio Sarri sia stato fatto fuori per regalare lo scudetto all'Inter o al Milan. Senza Sarri e Allegri, il Campionato di Serie A, è come avesse perduto i suoi principali protagonisti , allenatori di rango superiore, capaci di girare il vento a proprio favore in ogni momento della partita.

Esteri

CORSERA USA CPAC TORNA DONALD TRUMP PER SFIDARE JOE BIDEN IL PRESIDENTE ANORESSICO PIU' MORTO CHE VIVO

28 Febbraio 2021

New York 1 marzo 2021 CorSera.it

"Non faremo nessun nuovo partito, non frammenteremo il nostro potere e la nostra forza. Anzi. Saremo più forti che mai". Donald Trump parteciperà alla Conservative Political Action Conference (CPAC), secondo alcune . L'atteso primo intervento da quando ha lasciato la Casa Bianca, si terrà ad  Orlando (Florida) alla kermesse annuale del più imponente e influente raduno di attivisti conservatori. E' un appello all'unità del partito repubblicano quello che Trump lancerà da Orlando, e sul quale non intende mollare la presa. Nel suo discorso, che dovrebbe durare circa un'ora, intende rivendicare la leadership del Grand Old Party (Gop) puntando al ribaltone, con la conquista di Camera e Senato nel 2022. Ma pur sottolineando la necessità di non spaccare il partito, Trump difficilmente rinuncerà a fare Trump, puntando il dito contro i repubblicani non trumpiani, a partire dalla presidente dalla Conferenza Gop alla Camera, Liz Cheney, che ha votato a favore del suo secondo impeachment, giudicandolo responsabile dell'assalto al Congresso dello scorso 6 gennaio. Bisognerà vedere se nel mirino ci saranno altri non trumpiani della prima ora, come il senatore Mitt Romney, o 'sovversivi' dell'ultimo minuto, come il leader di minoranza al Senato Mitch McConnell, l'ex ambasciatrice all'Onu Nikki Haley o l'ex vice presidente Mike Pence. Di sicuro Trump non risparmierà Joe Biden, accusandolo di essere "molto più a sinistra" di quanto non si potesse immaginare e contestando le politiche della nuova amministrazione soprattutto su immigrazione, lavoro e per lo stop alla pipeline Keystone XL. -

ALTRE NOTIZIE

Economia

CORSERA MERCATI ECONOMIA MATTEO CORSINI UR-ANGST, LA SUPERINFLAZIONE SPINGERA' AL RIALZO IL MERCATO IMMOBILIARE

-->28 Febbraio 2021

LONDRA 28 FEBBRAIO 2021 CORSERA.IT by dr.Matteo Corsini direttore scientifico della Enciclopedia Universale delle Scienze Giuridiche 

Mercati ed economia alle prese con la superinflazione, quella che in Germania viene definita UR-ANGST , la paura primordiale.

 Non c'è niente al mondo che metta più pressione al popolo germanico che l'arrivo di un' ipotetica superinflazione che nel periodo della Repubblica di Weimer, mise in ginocchio l'economia tedesca, lasciando sul lastrico milioni di cittadini, e dando origine, tra le altre cose, alla nascita del nazionasocialismo. In tempi più recenti, l'enorme disavanzo pubblico degli Stati Uniti d'America e dei paesi europei,  è stato finanziato da un eccessivo acquisto di titoli di Stato, il cosiddetto Quantitative Easing, che altro non è che immettere moneta sul mercato, sottoforma di acquisto dei titoli di Stato. Moneta virtuale che si aggiunge a quella effettivamente circolante, determinandone la svalutazione e dunque l'aumento dei prezzi. Al gioco dell'oca dei titoli di Stato acquistati sotto forma di QE, non c'e' scampo. L'inflazione arriverà e lo farà improvvisamente, perchè ad ogni investimento privato, corrispondetà un aumento dei prezzi alla produzione e dunque al consumo, un attimo dopo. La resistenza della nostra economia, così come quella dei paesi avanzati, sarà proprio nella capacità di sostenere il ciclo economico dei mercati, anche quando il costo delle materie prime comincerà a salire senza soluzione di continuità.

Esteri

CORSERA CONGO MORTO AMBASCIATORE LUCA ATTANASIO IN ITALIA ALLA FINE DEL 2021 PER NUOVO INCARICO ALLA FARNESINA, FORSE NEI SERVIZI DI INTELLIGENCE.ALLE 08.49 IL SUO ULTIMO CONTATTO WHATSAPP

-->23 Febbraio 2021

Roma 23 febbraio 2021 CorSera.it di Matteo Corsini

Ciao Luca, grazie di tutto e della tua amicizia. L'Ambasciatore Luca Attanasio sarebbe dovuto rientrare in Italia alla fine del 2021 per un incarico interno alla Farnesina, forse nei servizi di intelligence. 

E' morto ieri mattina alle 09.15 ora italiana, il nostro più giovane ambasciatore, una persona perbene, un uomo esemplare, che amava i suoi cinque pavoni, la moglie Zakia e le tre figlie. Alle 08.49 il suo ultimo accesso a whatsapp, poi la tragedia nella giungla, trascinato via dall'automobile in cui viaggiava insieme all'autista e al Carabinieri Vittorio Iacovacci e poi entrambi massacrati nella boscaglia a colpi di mitra. Luca Attanasio era un ragazzo adorabile, un solido e stretto legame con la bellissima moglie Zakia e le tre adorabili figlie. Nella sua villa di Kingsasha viveva con cinque pavoni, che per lui e la moglie Zaki, erano altrettanti figli e guardie del corpo nel corso della notte. "Vivono liberi nel nostro giardino e durante la notte si appollaiano sul tetto e ad ogni rumore sospetto cominciano a paupulare dando così l'allarme in caso di intrusione da parte di estranei. Con loro ci sentiamo sicuri in casa. " La sua morte è una grande perdita, una di quelle notizie brutte che ti manda storta una giornata, che non potrà più correggersi. La notizia della sua morte mi è apparsa sul display dello smartphone, quasi fosse il segno premonitore del futuro che non c'è, o che non poteva più essere.