Domenica 25 Febbraio 2024
HOTLINE: +39 335 291 766
CORSERA NEWS MATTEO CORSINI IF THE WORLD TURNS BACKWARDS WE MUST BE SKILLED IN PUTTING IT BACK THE RIGHT SIDE

CORSERA NEWS MATTEO CORSINI IF THE WORLD TURNS BACKWARDS WE MUST BE SKILLED IN PUTTING IT BACK THE RIGHT SIDE

15 Gennaio 2024

London January 15th, 2024 

Dear Friends,

we are experiencing very difficult times affected by tragic events that play against existence itself. At the edges of our wonderful world we are flooded with the blood of terrible conflicts that at the moment we don't seem to have a solution to end. Every day we all pray that this will stop tormenting us as we have to face the difficulties of everyday life with our families, parents, siblings, children, friends at work. When we wake up in the morning it is difficult to put things back in order, understand the meaning of them and do something to remove the obstacles.

Leggi la notizia
CORRIERE FERRAGOSTO AL TWIGA FLAVIO BRIATORE LETTERA  CONTRO BODY SHAMING POMPINI A GOGO SUL FAR DEL TRAMONTO.STABILIMENTI BALNEARI CASH MACHINE DELLA POLITICA ITALIANA

CORRIERE FERRAGOSTO AL TWIGA FLAVIO BRIATORE LETTERA CONTRO BODY SHAMING POMPINI A GOGO SUL FAR DEL TRAMONTO.STABILIMENTI BALNEARI CASH MACHINE DELLA POLITICA ITALIANA

20 Agosto 2023

Forte dei Marmi 20 agosto 2023 by Aurelio Carloni 

Gli italiani si stanno godendo le ultime roventi giornate estive sotto gli ombrelloni degli stabilimenti balneari, una delle tante cash machine della politica italiana. Nessuno lo vuole dire ma ogni stabilimento balneare ha i suoi addentellati politici e la grande quantità di denaro contante che generano  finisce in parte per finanziare le campagne elettorali di una larga parte dei politici italiani, siano essi di destra che di sinistra.Pertanto immaginare che qualcuno al Governo cambi direzione ovvero aumenti il prezzo delle concessioni balneari sarebbe come cercare di sparare ai cinghiali che ranfolano tra i rifiuti nelle strade delle metropoli : i danni collaterali sarebbero devastanti. 

Leggi la notizia
CORRIERE MILANO AGGRESSIONE A GIUSEPPE CONTE SCHIAFFEGGIATO SULLA PUBBLICA PIAZZA DA UN FINTO SIMPATIZZANTE

CORRIERE MILANO AGGRESSIONE A GIUSEPPE CONTE SCHIAFFEGGIATO SULLA PUBBLICA PIAZZA DA UN FINTO SIMPATIZZANTE

06 Maggio 2023

Milano 6 maggio 2023

Giuseppe Conte se ne stava in giro scorrazzando per la città circondato da alcuni agenti di servizio della scorta. L'aria era spavalda e qualcuno ha detto che l'ex Premier camminava fischiettando alla Renzi.

Quando all'improvviso un finto simpatizzante piuttosto alto gli si è avvicinato schiaffeggiandolo al volto. In realtà un puffetto che ha appena girato il volto del Presidente ma senza alcun effetto.Il gesto va comunque condannato essendo violento ma anche di grande impatto mediatico. Giuseppe Conte non è un uomo dalla grande personalità, piuttosto un avvocato di provincia che si è trovato al centro del successodi un grande Movimento politico creato da Beppe Grillo,ma che come tutti sappiamo non ha saputo reggere allo scontro con la realtà e con le istituzioni. Giuseppe Conte è un'ombra che cammina inseguendo un consenso elettorale che non trova più un contraltare capace di soddisfare le esigenze del popolo grillino.

Leggi la notizia
CORSERA MATTEO CORSINI NAPOLI HOTEL MIRAMARE UN ALTRO COLPO DA MAESTRO.NEL MIRINO DEL RAIDER L'HASSLER DI ROMA E IL QUISISANA DI CAPRI

CORSERA MATTEO CORSINI NAPOLI HOTEL MIRAMARE UN ALTRO COLPO DA MAESTRO.NEL MIRINO DEL RAIDER L'HASSLER DI ROMA E IL QUISISANA DI CAPRI

20 Aprile 2023

Napoli 20 aprile 2023 by Camilla Biondi Santi The Network Inside London 

Intervista al dr.Matteo Corsini Presidente di Corsini real estate London. 

Napoli un'altra spettacolare operazione immobiliare conclusa dal gruppo Corsini real estate di Londra. A Napoli passa di mano l'hotel Miramare sito in Via Partenope già sede nel leggendario Shaker night club.

Questo locale si trovava negli scantinati dell’albergo Miramare ed era frequentato da tutta la jeunesse ‘dorèe della Napoli bene, che accorreva per ballare ed ascoltare cantanti del calibro di Renato Carosone, Marino Barreto, Peter Van Wood, Peppino di Capri, Fred Bongusto, Jimmy Fontana, Gino Paoli e tanti altri. Lo Scheker restò in auge finché non aprì La Mela, ma nonostante tutto rimase ancora un rinomato locale finché un incendio lo distrusse agli inizi degli anni ottanta.

"Siamo orgogliosi di aver concluso questa importante operazione immobilare nella città di Napoli. L'hotel Miramare è un gioiello di proprietà di una nota famgilia partenopea di nobili tradizioni. L'hotel composto da 40 camere guarda il Vesuvio in una posizione privilegiata."
 

Leggi la notizia
CORSERA.IT SILVIO BERLUSCONI NESSUN RITORNO AD ARCORE,SITUAZIONE CRITICA OLTRE DIECI GIORNI D' INFERNO AL SAN RAFFAELE

CORSERA.IT SILVIO BERLUSCONI NESSUN RITORNO AD ARCORE,SITUAZIONE CRITICA OLTRE DIECI GIORNI D' INFERNO AL SAN RAFFAELE

15 Aprile 2023

Milano 15 aprile 2023 

San Raffaele Milano oggi nessun bollettino la situazione è critica e forse nelle ultime ore vi è stata una ricaduta affanni respiratori e improvviso aumento del battito cardiaco. Notizie non buonissime che i medici hanno preferito tacere e non darle in pasto alla stampa. Ma alcuni infermieri parlano di "estrema difficoltà". Potrebbe essere, in questi casi il corpo reagisce alle prime cure, poi può accusarle, altre volte si indebolisce e questo conduce ad un maggiore affanno, nausea, giramenti di testa. Silvio Berlusconi deve combattere contro la depressione, la sofferenza e la debolezza. E' un corpo a corpo che soltanto lui potrà vincere con ogni sua energia. 

Si apprende che l'ex Premier Silvio Berlusconi stia migliorando, ma dopo i primi giorni nei quali il Cavaliere aveva fatto richiesta di rintrare nella sua residenza e la telefonata a Giorgia Meloni al Consiglio dei Ministri, nessun altra reazione. Il Presidente è in terapia intensiva controllato giorno e notte dagli infermieri. Difficile immaginare cosa accadrà nei prossimi giorni e se il fisico provato da una critica condizione consentirà a Berlusconi di riprendere la strada di Arcore. L'unico modo per garantirgli la sopravvivenza è tenerlo attaccato alla macchina dell'ossigeno e pronti ad intervenire se si verificasse un blocco respiratorio o cardiaco.L'Italia è con il fiato sospeso, ma una pagina per sempre si è girata. 

Leggi la notizia
CORSERA.IT SILVIO BERLUSCONI INFEZIONE POLMONARE MA REAGISCE ALLE CURE. TERZA NOTTE AL SAN RAFFAELE

CORSERA.IT SILVIO BERLUSCONI INFEZIONE POLMONARE MA REAGISCE ALLE CURE. TERZA NOTTE AL SAN RAFFAELE

07 Aprile 2023

Silvio Berlusconi ha passato una notte tranquilla, la seconda in terapia intensiva al San Raffaele di Milano dopo il ricovero di mercoledì.

Secondo quanto filtra in ambienti ospedalieri, il Cavaliere reagisce bene alle cure e oggi si sottoporrà a nuovi accertamenti. L'attenzione dei
medici rimane alta sull'infezione polmonare, conseguenza di un forte indebolimento generale.   Al momento non sono previsti
bollettini medici. 

   Ieri fonti vicine a Berlusconi informavano che il leader di Forza Italia sta seguendo le terapie al San Raffaele ed è vigile.

 

 

Leggi la notizia
CORSERA.IT SILVIO BERLUSCONI CONDIZIONI CRITICHE PASSERA' LA NOTTE? SAN RAFFAELE MOBILITATO PER L'OSPITE ILLUSTRE

CORSERA.IT SILVIO BERLUSCONI CONDIZIONI CRITICHE PASSERA' LA NOTTE? SAN RAFFAELE MOBILITATO PER L'OSPITE ILLUSTRE

06 Aprile 2023

Milano 6 aprile 2023

Silvio Berlusconi ricoverato al San Raffaele di MIlano. Inutile nascondere che tutti si attendono il peggio, la morte del cavaliere Silvio Berlusconi. Ma i medici con a capo Zangrillo si dicono fiduciosi che il Leone di Arcore riuscirà ancora una volta a vincere le fasi avverse della vita e della sua salute. "Domani sarà meglio " ha detto Zangrillo lasciando l'ospedale.

Certo è che il doppio ricovere nel giro delle ultime 24 ore non fa stare tranquillo nessuno, tantomeno i figli che sono accorsi in ospedale per assitere il loro papà. Silvio Berlusconi non si è mai risparmiato, anche quando era chiaro che la sua vita pubblica si sarebbe dovuta fermare. Ma non c'è stato niente da fare. Il Cavaliere ha ripreso le sue attività imprenditoriali e politiche con lo stesso entusiasmo di sempre. " Alle volte ci spaventa " diceva qualcuno dei suoi uomini di fiducia nel corso delle ultime settimane. 

Leggi la notizia
CORSERA.IT CIAO SILVIO, BERLUSCONI IN TERAPIA INTENSIVA PER UNA POLMONITE.TUTTI I FIGLI AL SAN RAFFAELE

CORSERA.IT CIAO SILVIO, BERLUSCONI IN TERAPIA INTENSIVA PER UNA POLMONITE.TUTTI I FIGLI AL SAN RAFFAELE

05 Aprile 2023

Milano 6 aprile 2023 

Silvio Berlusconi ancora al San Raffaele ricoverato in terpia intensiva per una polmonite. Il Leone indomito si è arreso al suo fisico. La carenza di ossigeno ha messo sotto stress il sistema cardiovascolare e quello respiratorio che è a rischio di infezioni, compresa la polmonite che potrebbe complicare il quadro generale. Ma resta una situazione stabile che non mette in queste ore l'ex premier in pericolo di vita. Il presidente di Forza Italia, 87 anni il prossimo settembre, arriva al San Raffaele, accompagnato dalla sola Marta Fascina, in "affanno respiratorio". Per questa ragione viene subito trasferito nel reparto di terapia intensiva per "problemi cardiovascolari". L'ennesimo ricovero dopo che era stato dimesso il 30 marzo dallo stesso ospedale. Nessun bollettino medico ufficiale, non ce ne saranno per tutto il giorno. 

Leggi la notizia
CORSERA.IT CORTINA CASO MIRAMONTI-ZANCHETTA TRAGEDIA SFIORATA INCENDIO ALL'HOTEL MAJONI. 2 PRECEDENTI FANNO UN CASO, LA PROCURA DEVE INTERVENIRE

CORSERA.IT CORTINA CASO MIRAMONTI-ZANCHETTA TRAGEDIA SFIORATA INCENDIO ALL'HOTEL MAJONI. 2 PRECEDENTI FANNO UN CASO, LA PROCURA DEVE INTERVENIRE

29 Gennaio 2023

CORTINA D’AMPEZZO 29 Gennaio 2023 by Anna Cristofaro Treviso indipendent blogger

 La storia si ripete alle volte il passato ritorna con tutta la sua crudezza. Dai recenti fatti del Grand Hotel Miramonti Majestic al giorno dell'Inferno dell'hotel Majoni, stessa proprietà la famiglia Zanchetta, stessa negligenza riscontata ieri come allora. La domanda che ci poniamo è come la stessa società abbia lasciato nella più totale incuria anche un altro dei suoi alberghi. Comunque due precedenti fanno un caso, prima un incendio, oggi la trascuratezza del medesimo impianto dell'antincendio, dei sistemi elettrici, la medesima negligenza, forse un modus operandi per mandare avanti le cose infischiandosene della sicurezza degli ospiti. Alla Procura della Repubblica di Belluno non rimane altro che intervenire con una approfondita indagine e nella verifica delle condizioni di tutti gli alberghi di proprietà di questi signori.

Leggi la notizia
CORSERA.IT ROGO ALL'HOTEL MAJONI-ZANCHETTA MANCAVANO I DOCUMENTI. SIGNIFICATIVE LE PAROLE DI ROBERTO MAZZOTTI DIRETTORE DELL'ALBERGO

CORSERA.IT ROGO ALL'HOTEL MAJONI-ZANCHETTA MANCAVANO I DOCUMENTI. SIGNIFICATIVE LE PAROLE DI ROBERTO MAZZOTTI DIRETTORE DELL'ALBERGO

29 Gennaio 2023

Belluno 29 gennaio 2023 by Alessandro Carotenuto Padova indipendent journalist 

Incendio all’hotel Majoni «Mancavano documenti»

A quasi sette anni dal rogo, il processo sta arrivando alla sua fase decisiva Sentiti gli imputati, significative le parole del direttore dell’albergo Mazzotti

Corriere della Alpi cronaca di quei giorni.

CORTINA. Majoni, quasi sette anni fa il rogo. Sta per arrivare in fondo il processo per l’incendio dell’hotel di Cortina del 28 dicembre 2011. Nell’udienza di ieri, davanti al giudice Feletto, c’è stato l’esame degli imputati: Angelo Comin (difeso da Lorenzon), che realizzò l’impianto di rilevazione e la segnalazione manuale in assenza di un progetto obbligatorio dal 1990; il direttore Roberto Mazzotti (Bonfantini), per non aver visionato le procedure del ripristino dell’impianto di rilevazione e tacitato il sistema; il tecnico della Piave antincendi Stefano Bars (Dal Pozzolo), per aver attestato positivamente i controlli dell’impianto, senza il progetto e la verifica sull’efficacia delle segnalazioni; il presidente trevigiano del consiglio di amministrazione, Efrem Erasmo Zanchetta (Trotta), per aver proseguito l’attività senza il progetto, tralasciato la formazione del direttore e per non aver isolato le varie vie di comunicazione.

 

Leggi la notizia
CORSERA.IT MATTEO MESSINA DENARO ARRESTATO IL NUOVO VOLTO DEL BOSS DELLA MAFIA SICILIANA  PLAUSO AI CARABINIERI DEI ROS

CORSERA.IT MATTEO MESSINA DENARO ARRESTATO IL NUOVO VOLTO DEL BOSS DELLA MAFIA SICILIANA PLAUSO AI CARABINIERI DEI ROS

16 Gennaio 2023

Palermo 16 gennaio 2023

Mafia momento storico alla lotta contro la più estesa organizzazione criminale italiana. Il boss mafioso Matteo Messina Denaro è stato arrestato dai carabinieri del Ros, dopo 30 anni di latitanza.

L'inchiesta che ha portato alla cattura del capomafia di Castelvetrano (Tp) è stata coordinata dal procuratore di Palermo Maurizio de Lucia e dal procuratore aggiunto Paolo Guido.

 

 

Leggi la notizia
CORSERA.IT MATTEO MESSINA DENARO ARRESTATO CON LA FLEBO NEL BRACCIO NELLA CLINICA LA MADDALENA DI PALERMO

CORSERA.IT MATTEO MESSINA DENARO ARRESTATO CON LA FLEBO NEL BRACCIO NELLA CLINICA LA MADDALENA DI PALERMO

16 Gennaio 2023

Palermo 16 gennaio 2023

Matteo Messina Denaro è stato arrestato con una flebo nel braccio all'interno della clinica privata La Maddalena di Palermo, dove era in cura da oltre un anno. 

Dopo il blitz nella clinica a Palermo, l'ormai ex superlatitante Matteo Messina Denaro è stato trasferito in una località segreta. Denaro, a quanto si apprende da fonti investigative, faceva periodicamente controlli in quella struttura, che la scorsa notte durante il blitz del Ros era stata messa in sicurezza con diverse decine di uomini per tutelare tutti gli altri pazienti. 

Leggi la notizia
CORSERA CRONACA SARZANA OMICIDIO A LUCI ROSSE GRETO TORRENTE TROVATO IL CADAVERE DI UNA DONNA DI 35 ANNI NUDA E IN UNA POZZA DI SANGUE

CORSERA CRONACA SARZANA OMICIDIO A LUCI ROSSE GRETO TORRENTE TROVATO IL CADAVERE DI UNA DONNA DI 35 ANNI NUDA E IN UNA POZZA DI SANGUE

05 Giugno 2022

Il cadavere seminudo di una donna, probabilmente straniera, dall'apparente età di 30-40 anni, è stato trovato la notte scorsa vicino al torrente Parmigliola, a Marinella di Sarzana.

Secondo quanto appreso, attorno al cadavere è stato rinvenuto molto sangue: non è escluso che la donna sia stata uccisa con un colpo di arma da fuoco al termine di un'aggressione.Sul posto i carabinieri del nucleo investigativo della Spezia e l'Arma di Sarzana. Il magistrato di turno ha aperto un fascicolo per omicidio.
Il corpo è stato trovato poco dopo le 2 della scorsa notte. Secondo quanto appreso, la donna potrebbe essere una cittadina dell'est europeo ma

Leggi la notizia
CORRIERE DELLA SERA UCRAINA VLADIMIR PUTIN: « PRONTI A FAR USCIRE CIVILI DA AZOVSTAL,MA I COMBATTENTI SI ARRENDANO»

CORRIERE DELLA SERA UCRAINA VLADIMIR PUTIN: « PRONTI A FAR USCIRE CIVILI DA AZOVSTAL,MA I COMBATTENTI SI ARRENDANO»

05 Maggio 2022

Milano 5 maggio 2022 CorSera.it 

Corriere della Sera è il grande titolo del giorno " Vladimir Putin avrebbe acconsentito di evacuare i civili dalla acciaieria Avostal, ma i combattenti dovranno arrendersi ". Si evince dalla dichiarazionoe pubblica che i soldati del battalgione Azov, hanno le ore contante e dovranno arrendersi per non finire massacrati. L'ordine per i reparti speciali russi è comunque quello di stanarll, perchè molti di quei soldati saranno portati a Mosca come trofei di guerra, simbolo della vittoria della Russia contro il nazifascismo ....

Leggi la notizia
CORSERA ROMA GUSTO RISTORANTE RICOVERATO IN CODICE ROSSO DOPO AVER MANGIATO OSTRICHE E SCAMPI

CORSERA ROMA GUSTO RISTORANTE RICOVERATO IN CODICE ROSSO DOPO AVER MANGIATO OSTRICHE E SCAMPI

12 Febbraio 2022

Roma 12 febbraio 2022 CorSera.it

Roma Gusto trattoria al Passetto dal 1860 Piazza Sant'Apollinare . Un giovane imprenditore romano di 24 anni E.C. ha cenato al ristorante a base di ostriche e scampi. Mezz'ora dopo ha cominciato a vomitare, colpito da fortissime convulsioni addominali è stato ricoverato al Santo Spirito in Codice Rosso . Il paziente sebbene giovanissimo non riusciva più a respirare. Le analisi hanno riscontrato Leucociti altissimi segno che l'organismo stava combattendo un'infezione alimentare. Ostriche e scampi da 30euro per i turisti. Al Passetto non si perde il vizio, dopo il conto astronomico fatto pagare ai due giapponesi, adesso sui piatti del ristorante anche crostacei andati a male. Complimenti. L'imprenditore figlio di un noto avvocato della Capitale, sporgerà regolare denuncia con richiesta di danni astronomica. 

Leggi la notizia
CORSERA OMICRON MARIO DRAGHI SERGIO MATTARELLA SI ARRENDONO AI NO VAX. AZZERATO IL CAPODANNO PER TUTTI GLI ITALIANI E TURISMO IN GINOCCHIO

CORSERA OMICRON MARIO DRAGHI SERGIO MATTARELLA SI ARRENDONO AI NO VAX. AZZERATO IL CAPODANNO PER TUTTI GLI ITALIANI E TURISMO IN GINOCCHIO

24 Dicembre 2021

Roma 24 dicembre 2021 

Variante Omicron, alla fine il governo di Mario Draghi si è arreso ai no vax, e si è deciso di chiudere il capodanno a tutti gli italiani, anzichè imporre l'obbligo vaccinale ai disperati NO VAX , si è preferito cancellare il capodanno a tutti gli italiani e mettere defintivamente in ginocchio il settore turistico alberghiero. Le misura di contenimento dell'epidemia da covid-19, ormai le conoscono tutti e non sono certo un esempio di capacità di sintesi, ma l'ultimo disperato tentativo di arginare la diffusione del virus, prima di prendere la decisione fatale, quella dell'obbligo vaccinale per tutti i residenti nella nostra penisola. Il Governo non vuole neanche pensarci, lo scontro sociale si incendierebbe, alimentando polemiche , odio, violenze nelle pubbliche piazze. Ma alla fine, se decideremo una volta per tutte di liberarci dal rischio della pandemia globale, si dovranno adottare misure che escludono i mezzi termini. Eppure le ultime misure di contenimento non fanno che riprendere la strada di alcuni mesi orsono, penalizzando alcuni comparti della nostra economia,i cui operatori speravano di essere usciti dal dramma dei contagi da coronavirus.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS OMICRON STRETTA DI BABBO NATALE E VACCINO OBBLIGATORIO PER TUTTI.MARIO DRAGHI HA CHIAMATO SERGIO MATTARELLA

CORSERA CORONAVIRUS OMICRON STRETTA DI BABBO NATALE E VACCINO OBBLIGATORIO PER TUTTI.MARIO DRAGHI HA CHIAMATO SERGIO MATTARELLA

22 Dicembre 2021

Roma 22 dicembre 2021 by CorSera.it   Massimo De Franco 

Cabina di regia del Consiglio dei Ministri, ma la decisione era nell'aria ed è già stata presa da Mario Draghi, che l'ha anticipata al Preisdente della Repubblica Sergio Mattarella. "Dobbiamo procedere o torneremo al lockdown " Ha detto Mario Draghi al perplesso Presidente della Repubblica . " Forse e' il male minore per salvare il 2022 e far tornare i turisti " .Mario Draghi predicava calma fino all'altro giorno, ma la situazione in Germania Olanda Austria è davvero critica rischia di travolgere la popolazione italiana per via delle attività transfrontaliere. "Meglio agire prima che sia troppo tardi " ha replicato Mario Draghi ad un solidale Sergio Mattarella. "Vai avanti Mario non ti preoccupare " 

In attesa dell'ulteriore stretta di Natale, è corsa ai tamponi per gli italiani: sono stati quasi 852 mila (851.865) quelli effettuati nelle ultime 24 ore, mentre si è superata ieri la soglia del milione di green pass scaricati in seguito a test antigenico o molecolare.

Il premier Mario Draghi riflette sulle misure in attesa dei dati epidemiologici più aggiornati e si attesta sulla linea della prudenza: "L'arrivo della stagione invernale e la diffusione della variante Omicron - spiega - ci obbligano alla massima cautela nella gestione dei prossimi mesi".

Le possibili novità - il 23 si riuniranno cabina di regia e Consiglio dei ministri per decidere - si valutano il taglio a sei mesi della validità della certificazione verde, il tampone anche per i vaccinati che vogliono andare in stadi, concerti o discoteche, la mascherina all'aperto, l'allargamento ad altre categorie di lavoratori o settori dell'obbligo di vaccinazione. Possibili anche "raccomandazioni" a limitare il numero di persone in casa ed indicazioni per impedire festeggiamenti con assembramenti per l'ultimo dell'anno.

Leggi la notizia
CORSERA MITE ROBERTO CINGOLANI GUERRE PUNICHE INQUINAMENTO INDOOR FORMALDEIDE E AMIANTO NELLA SEDE DI VIA CRISTOFORO COLOMBO

CORSERA MITE ROBERTO CINGOLANI GUERRE PUNICHE INQUINAMENTO INDOOR FORMALDEIDE E AMIANTO NELLA SEDE DI VIA CRISTOFORO COLOMBO

12 Dicembre 2021

Roma 11 dicembre 2021 by Patty Smith  Torino indipendent blogger 

Roberto Cingolani al gioco del monopoli ocn la sede del MiTe . 

MiTe si narra che nelle notti di plenilunio, il ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani si diletti al gioco del monopoli per la nuove sede del Ministero, che nel suo progetto, dovrebbe essere un Palazzo Museo, vale a dire capace di accogliere ogni giorno migliaia di studenti e delegazioni da ogni parte del mondo, dove poter allestire mostre per illustrare i mille progetti ecologici che andranno realizzati nei prossimi venti anni. Un palazzo ecocompatibile, anni luce distante dalla attuale sede, quella di Via Cristoforo Colombo, che venne bonificata dall'amianto a più riprese, senza che l'opera sia del tutto riuscita. Secondo alcuni dipendenti del MiTe intervistati dal CorSera, ci sarebbe ancora tanto amianto e formaldeide da rendere irrespirabile l'aria anche ai pieni superiori, sopratutto nei rivestimenti dele tramezzature, nei pavimenti, nei tetti. La sede del MiTe un disastro ecologico, come una immensa discarica di amgteriali edilizi inquinanti. Polveri sottili che procherebbero danni alla salute dei dipendenti. Nel gabbione del ministero girano alcune copie delle relazioni di bonifica, che nessuno vuole prendere in mano per paura di compromettersi.

 Il ministro Roberto Cingolani si sfoga con i suoi accoliti " pensa se venissero a sapere che la sede del MiTe è piena di amianto e materiali antiecologici utilizzati per la costruzione dell'edificio...." Mormora da solo Cingolani e pare che abbia inviato un suo special team all'avanscoperta del mercato per individuare una nuova sede, con la vivida preoccupazione che prima o poi esca fuori lo scandalo che lo spingerebbe ad immediate dimissionie e ad una figura di emrda internazionale. Altro chea bla bla bla, sarebbe la fine dei sogni di gloria del giovane ministro. La lettera di disdetta del contratto di locazione dell'attuale sede pare che giè sia stata firmata, sebbene siano convulse le telefonate con Luca Turco, il capo di Quinta Capital attuale proprietario dell'edificio. 

Leggi la notizia
Massimo Cacciari, scontro frontale col Corsera

Massimo Cacciari, scontro frontale col Corsera

11 Dicembre 2021

Massimo Cacciari risponde agli articoli sui quotidiani italiani sul convegno di Torino per lanciare la Commissione dubbio e precauzione, parlando "di calunnie, pure e semplici calunnie".  In particolare il Corriere della Sera che ha titolato: 'Il convegno no vax di Torino, fra sospetti e deliri: Noi in minoranza come Gesù'. "Hanno tirato fuori cose, estrapolandole, affermando che io sono un No Vax, non rispondo nemmeno a questi signori. E se continueranno a calunniare in questo modo, risponderò solo per vie legali. Non mi cimento nemmeno con questi personaggi, sono di un altro livello", spiega il filosofo in una intervista ad Affaritaliani.

"La situazione è molto grave e i giornali, quasi tutti, nemmeno se ne rendono conto. Facebook ha oscurato il convegno di Torino dove sono intervenuti scienziati, medici e giuristi. Siamo di fronte a una deriva delle democrazie occidentali e quando il popolo si sveglierà saranno dolori.  Sulle questioni di fondo tra i partiti ci sono sempre meno differenze, qualcosa cambia sulle valutazioni, ma sulle grandi questioni sono tutti d'accordo nel mettere tutto sotto il tappeto e fingere di non vedere", precisa l'ex sindaco di Venezia.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS ITALIA 300 MORTI IN UN MESE, AUMENTANO I CONTAGI E IL TASSO DI POSITIVITA' SALE AL 4%

CORSERA CORONAVIRUS ITALIA 300 MORTI IN UN MESE, AUMENTANO I CONTAGI E IL TASSO DI POSITIVITA' SALE AL 4%

09 Agosto 2021

Milano 10 agosto 2021

Una tragedia senza fine quella del coronavirus in italia e nel mondo. Anche quando tutto sembra volgere al meglio, la recrudescenza del Covid-19, ci ricorda che non possiamo abbassare la guardia e che la vaccinazione continua ad essere necessaria e il solo strumento efficace per contrastare la pandemia che continua a diffondersi nel mondo intero.

I dati del ministero della salute sulla pandemia in Italia. Oggi si registrano 4.200 nuovi casi con 102.864 tamponi (tasso di positività al 4%) e 22 morti. Ieri si sono registrati 5.735 casi con 203.511 tamponi (tasso a 2,8%) e 11 morti.  Il totale delle vittime arriva a quota 128.242. Sono 1.589 i nuovi guariti (per un totale di 4.157.520). Gli attualmente positivi aumentano di 2.589 unità (sono 114.855 in totale). Il numero di pazienti ricoverati in terapia intensiva è 323 (+24, 39 i nuovi ingressi). I ricoverati con sintomi, invece, sono 2.786 In Sicilia 923 i nuovi positivi, 2 le vittime. In Emilia-Romagna 642 nuovi positivi e un decesso. In Toscana oggi si registrano 492 contagi e 3 decessi. Nel Lazio 474 nuovi contagi e 3 decessi. In Veneto 425 nuovi casi e 2 decessi. In Lombardia 200 nuovi casi e un decesso. In Puglia 144 nuovi casi e un decesso. In Calabria 92 nuovi positivi e due decessi. In Piemonte 90 nuovi casi. Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 46 nuovi casi di Covid-19. 

Leggi la notizia